La teoria della coda lunga di Chris Anderson

La teoria della coda lunga di Chris Anderson – Da un mercato di massa ad una massa di mercati
(Articolo by Marco de la Pierre, DotFlorence Staff)

La Teoria della Coda Lunga di Anderson ci aiuta a capire molto bene vari aspetti della moderna economia legata al web che con gli strumenti teorici dall’approccio economico neoclassico sono impossibili da identificare.

La curva che rappresenta graficamente le teoria della coda lunga di Anderson

Le teorie neoclassiche ci ricordano che il problema centrale dell’economia risiede nello squilibrio strutturale tra le risorse scarse ed i bisogni illimitati dell’uomo.

Ma la moderna economia delle reti ha ancora risorse scarse? O si deve adesso piuttosto parlare di economia dell’abbondanza? E in che senso si deve utilizzare questo termine?


Analizzare il moderno meccanismo economico legato agli acquisti nel settore dell’entertainment (Cd, DVD, libri, viaggi….) ci aiuta a capire in modo chiaro come la rivoluzione di Internet abbia modificato in profondità (e in pochissimi anni) alcuni settori importanti dell’economia aiutandoci al contempo a comprendere meglio gli scenari futuri di molti altri settori chiave della nostra economia.

Leggi tuttoLa teoria della coda lunga di Chris Anderson

0

Dicembre 2010 :: DotFlorence Newsletter

Nella DotNewsletter di Dicembre troverete la recensione di alcuni libri e articoli fondamentali per chi voglia capire in che direzione si sta muovendo Internet.
Ovviamente il Guru del Web del momento è il Direttore di Wired, Chris Anderson (autore di teorie rivoluzionarie quali “la coda lunga”, “il potere del gratis”, “la morte del web”, etc..) ed è per questo che qui presentiamo proprio 2 delle sue teorie. Prossimamente pubblicheremo una recensione anche sul resto dell’Anderson pensiero, in particolare concentrandosi sulla “Coda lunga” concetto applicabile anche al mondo del turismo.
In questa NL anche la presentazione dell’ultimo sito inglese di Wedding&Events JoelleMarie.co.uk e degli ultimi video made in dotFlorence.
Buona lettura e buone feste. Ci rivediamo nel 2011!

IL WEB E’ MORTO, LUNGA VITA AD INTERNET (di Marco de la Pierre)
Recensione articolo “The Web is dead” di Chris Anderson da Wired di Settembre 2010
. Due decadi dopo il suo arrivo il World Wide Web è stato eclissato da Skype, Netflix, il peer to peer, facebook, le mail, Twitter, i podcast, i quotidiani ottimizzati per Iphone e Ipad e da un milione di altre applicazioni che non utilizzano il web e l’html ma sistemi proprietari chiusi utili a far girare rapidamente le applicazioni…
https://blog.dotflorence.com/recensioni-libri-tecnologia-internet/il-web-e-morto-lunga-vita-ad-internet/

Leggi tuttoDicembre 2010 :: DotFlorence Newsletter

0

Il Web è morto, lunga vita ad Internet!

The web is dead, long live the Internet by Chris Anderson
The web is dead, long live the Internet by Chris Anderson

Recensione articolo “The Web is dead” di Chris Anderson da Wired di Settembre 2010

Due decadi dopo il suo arrivo il World Wide Web è stato eclissato da Skype, Netflix, il peer to peer, facebook, le mail, Twitter, i podcast, i quotidiani ottimizzati per Iphone e Ipad e da un milione di altre applicazioni che non utilizzano il web e l’html ma sistemi proprietari chiusi utili a far girare rapidamente le applicazioni.

Sistemi che quindi non utilizzano i browser e non interagiscono con Google.

Appena ci svegliamo prendiamo lo smartphone dal comodino accanto al letto e controlliamo le Mail (applicazione “Mail“). Ci alziamo e inseriamo l’Iphone nel Bose per poter ascoltare la nostra radio preferita attraverso l’App Radiobox (scaricata da I-Tunes con Euro 3,99) che ci permette di ascoltare tutte le radio del mondo (!) con un paio di click…

Leggi tuttoIl Web è morto, lunga vita ad Internet!

0