Locazione di immobili ad uso turistico: Quali adempimenti necessari

 

dotflorence real estateGentile avvocato,

Sono proprietario di alcuni appartamenti che ho deciso di affittare ad uso turistico.

Non conosco però gli adempimenti su tale tipologia di locazioni e vorrei, pertanto, avere precise

indicazioni in merito, così da poter essere in regola. Ad esempio se affitto a cittadini russi sarebbe bene predisporre anche un contratto in lingua russa?

Con riferimento alla domanda occorre in primo luogo evidenziare come la materia degli affitti ad uso turistico sia totalmente sottoposta alla disciplina del Codice Civile, con conseguente esclusione di dette categorie di locazioni dalla più specifica normativa in materia.

Leggi tuttoLocazione di immobili ad uso turistico: Quali adempimenti necessari

0

Affitti e locazioni turistiche: possibilita’ di applicare la cedolare secca

Gentile avvocato, sono proprietario di un immobile che affitto a turisti per periodi limitati, a volte settimane, a volte pochi giorni. Vorrei sapere se è possibile applicare il regime fiscale della cedolare secca a questo tipo di locazione.

L’istituto della “cedolare secca”, introdotto recentemente dal nostro legislatore, si concretizza in un prelievo diretto in percentuale sul canone di affitto, in sostituzione di tutte le altre tassazioni, quali Irpef e Imposta di Registro.

Ciò comporta che le tassazioni sugli affitti diventano direttamente proporzionali ai canoni pattuiti e non variano in relazione ai redditi dei proprietari.

Per rispondere alla domanda del lettore, si deve fare riferimento all’articolo 3 del decreto legislativo n. 23 del 2011, istitutivo del regime della cedolare secca, il quale stabilisce al comma 2 che La cedolare secca può essere applicata anche ai contratti di locazione per i quali non sussiste l’obbligo di registrazione“.

Si tratta in particolare di quella tipologia di contratti di locazione di immobili che vengono stipulati per periodi brevi con la medesima persona (normalmente turisti), purché la locazione preveda una durata non superiore a trenta giorni complessivi nell’anno con il medesimo conduttore (come chiarito dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 26 del 2011).

Leggi tuttoAffitti e locazioni turistiche: possibilita’ di applicare la cedolare secca

0