Due Chiacchiere con … Federico Bonechi, Manager di Your Place in Florence

Per le nostre interviste extra-community facciamo oggi due chiacchiere con Federico Bonechi, Manager di Your Place in Florence e ‘partner in crime’ per tante lezioni agli studenti di FUA-AUF e non solo! Nella gestione dei tre Palazzi che costituiscono YPIF (your place in Florence) cioè Palazzo Belfiore, Palazzo San Niccolò e Palazzo del Moro, Federico promuove un concetto di accoglienza a 360°, dall’ospitalità alla creazione di experience ad hoc, da offrire ai propri guests 다운로드.

Ecco le sue risposte in forma integrale, buona lettura!

Your Place in Florence1) Come sempre iniziamo con una presentazione anagrafica per inquadrare il nostro ospite.
Salve a tutti. Mi chiamo Federico Bonechi, nato e cresciuto a Firenze, e rappresento la società Your Place in Florence e dal giugno 2013 ci occupiamo di accoglienza ed ospitalità 아이패드 네이트온 다운로드.

2) Ci parli della gestione dei Palazzi, quali sono e le caratteristiche peculiari di ciascuno.
Abbiamo la possibilità di accogliere i nostri ospiti in camere da letto matrimoniali o letti singoli, appartamenti con angolo cottura e appartamenti con più camere da letto e cucina.
La nostra filosofia è quella di concentrarsi sulle esigenze e sulla fiducia dei nostri ospiti.
Le tre Residenze si trovano tutte nel centro storico della città di Firenze, in particolare due sono nel cosiddetto Oltrarno, Palazzo Belfiore e Palazzo San Niccolò, ed il terzo si trova appena attraversato il Ponte alla Carraia in Via del Moro 다운로드.

PALAZZO BELFIORE
La nostra nuova attività di accoglienza inizia nel giugno del 2013 con la gestione del Palazzo Belfiore, già Palazzo dei Velluti o Palazzo dei 4 Leoni. Un tempo era la residenza della famiglia your place in FlorenceVelluti del XIV secolo, si trova a breve distanza a piedi da Ponte Vecchio, Palazzo Pitti e Piazza Santo Spirito, dietro Piazza della Passera 페블 워치 페이스 다운로드. Palazzo Belfiore è composto da 7 appartamenti suddiviso in 3 piani, due appartamenti per piano ed il settimo al terzo piano. Ciascuno dei sette appartamenti di Palazzo Belfiore è stato recentemente restaurato con particolare attenzione ai loro dettagli architettonici originali.

Ogni appartamento è fornito di cucina 4 fuochi completamente attrezzata e camere da letto ampie ed accoglienti con arredo tipico fiorentino ed hanno tutti doppi bagni tranne un appartamento a piano terra 다운로드. Ogni appartamento è denominato con i personaggi storici della Firenze Medicea, Bianca Cappello e Francesco de’ Medici, Clarice e Lorenzo il Magnifico, Cosimo il Vecchio e Leone x e per ultima ma non meno importante Caterina de’ Medici.

PALAZZO DI SAN NICCOLO
your place in FlorenceAd aprile 2017 abbiamo aperto la seconda Residenza sempre in Oltrarno nel rione San Niccolò 스팸문자 다운로드. Nascosto dietro le mura storiche della città, il nostro Palazzo San Niccolò offre un’oasi lussureggiante dove è possibile fare una pausa e rilassarsi dai rumori della città, il luogo perfetto per riposarsi dopo un lungo viaggio o una giornata di lavoro. Con ventiquattro unità di varie dimensioni (suddiviso in 8 camere da letto 14 appartamenti), possiamo proporre varie soluzioni, anche unendo due appartamenti per offrire a famiglia o amici più spazio quando necessario 다운로드.

Palazzo San Niccolò è anche il luogo perfetto per celebrare un evento, che si tratti di una festa privata, un matrimonio o una conferenza. La nostra “Lounge” e “Salon” possono fornire uno sfondo perfetto e possiamo prenderci cura delle vostre esigenze di catering e decorazione 다운로드. Tutti gli appartamenti e le camere sono denominati con riferimenti alle famiglie fiorentini e luoghi tipici del rione San Niccolò.

PALAZZO DEL MORO
L’ultima Residenza aggiunta a Your Place a Firenze (ottobre 2018) è Palazzo del Moro, che è composto da 5 lussuosi appartamenti. Combina lusso, eleganza senza tempo e stile contemporaneo per circondarti di un ambiente esclusivo e intimo. Squisitamente arredati dal lussuoso negozio di arredamento fiorentino di fama mondiale, FLAIR, questi cinque appartamenti includono i migliori comfort combinati con ogni comfort moderno fifa 15. Gli appartamenti sono denominati con il numero da 1 a 5 con riferimento del colore ad hoc, Ardesia, Blu, Avorio, Turchese e Perla.

3) Quando nasce YPIF?
L’idea di YPIF nasce a fine 2017 con la gestione dei primi due Palazzi che ha portato your place in Florencenecessariamente ad una riunificazione e condivisione delle attività 울랄라세션 다운로드. A gennaio 2018 siamo andati a New York alla fiera mondiale del turismo, New York Time Travel Show, a presentare la nostra nuova idea di YPIF che riuniva attività di accoglienza e organizzazione e gestione di experiences.

4) Quali sono gli aspetti che ti piacciono di più del tuo lavoro?
Fin dall’inizio di questa nuova attività ho trovato il rapporto umano il fattore più importante. Il momento dell’accoglienza, nonché quello che lo procede durante l’offerta e l’organizzazione dell’arrivo, riassumono in poco tempo tutta l’operatività del nostro lavoro dalla pulizia alle informazioni, dall’arredamento degli appartamenti alla loro organizzazione interna.
Ancora oggi questo nuovo lavoro mi diverte e mi dà soddisfazioni sia con gli ospiti che personali.

5) Quali sono gli aspetti che ti piacciono di meno?
Al momento non ci sono motivi per cui non debba piacermi il mio lavoro, forse l’unico aspetto è quello di non avere un orario preciso ed il fine settimana è quasi sempre un momento molto impegnativo, ma ci organizziamo per tempo in modo da avere almeno un fine settimana a testa libero al mese e poi lavorare il sabato e la domenica ha anche i suoi pro…le persone sono più rilassate e c’è meno traffico 😊

Leggi tuttoDue Chiacchiere con … Federico Bonechi, Manager di Your Place in Florence

4+

Study Abroad in Italy: fra Economia della Conoscenza, Turismo e Soft Power.

FUA-Study-Abroad

Quando pensiamo al fenomeno dello “Study Abroad” (specialmente a noi fiorentini!) vengono subito in mente le immagini delle centinaia di giovani Americani festanti, ubriachi e rumorosi immersi nella movida notturna in Via dé Benci, Santo Spirito, Piazza Sant’Ambrogio…

Ma la “Study Abroad Industry” a livello mondiale è molto più di questo ed è un fenomeno che supporta centinaia di migliaia di posti di lavoro qualificati e che genera miliardi di Euro ogni anno.

Alcune statistiche a livello mondiale che riguardano il settore dello “Study Abroad”:

Il settore dello “Study Abroad” muove numeri impressionanti.  Eccone alcuni che permettono di riflettere sul potenziale rappresentato da questa vera e propria industria:

1 곰 플레이어 코덱. Gli studenti internazionali
(def. “studenti di qualsiasi Paese che decidono di trascorrere un periodo di studio nel sistema universitario di un Paese estero”) nel mondo sono ben 5,3 milioni e il 40% di loro sceglie uno di questi 4 Paesi: USA, UK, Australia, Canada.

2. Gli Stati Uniti ospitano da soli 1,1 milioni di studenti internazionali nel proprio sistema universitario (gli studenti internazionali generano 41 miliardi di $ e contribuiscono in modo diretto alla creazione di ben 458.000 posti di lavoro)

3 포켓몬스터 화이트 한글판 다운로드. L’UK
è in prima posizione per l’attrazione di studenti Americani nei programmi “Study Abroad” (c.a. 39.000 studenti l’anno) ed è al secondo posto assoluto nell’attrazione di studenti internazionali nel proprio sistema universitario (circa 500.000 studenti provenienti da tutto il mondo con un beneficio economico sul Pil pari a 20 miliardi di £)

4 쇼미더머니777 9회 다운로드. Per l’Australia (che accoglie circa 400.000 studenti stranieri nel proprio sistema universitario) il settore Study Abroad rappresenta la terza voce dell’export (dopo i minerali di ferro e il carbone…e prima del gas naturale!)

5. L’Italia accoglie circa 37.000 Studenti nei programmi delle Università Americane (posizionandola al secondo posto in questa speciale classifica dopo l’UK) ma è ben sotto la decima posizione nell’attrazione di studenti internazionali nel sistema universitario nazionale (circa 70.000). 

Gli studenti che scelgono di studiare all’estero generalmente scelgono una di queste 4 opzioni:

opzione a)  integrarsi nel sistema universitario del Paese che li accoglie (gli studenti Erasmus+ ne sono un esempio così come i milioni di studenti di tutto il mondo che ogni anno decidono di iscriversi direttamente nelle Università Americane, Inglesi, Australiane, Francesi, Cinesi, Italiane per periodi che variano da un semestre fino al percorso di laurea completo) 콩순이 4기 다운로드.
Gli USA sono il Paese con più studenti internazionali presenti nel proprio sistema universitario
(più di 1,1 milioni) seguiti da Regno Unito e Cina (c.a. 0,5 milioni), Canada e Australia (circa 0,4 milioni), Francia (0,35 milioni), etc
Questa la classifica dei Paesi con più studenti internazionali iscritti nel proprio sistema Universitario:

world-students
L’Italia con circa 70.000 studenti presenti nel sistema universitario si colloca fuori dalla top 10. Uno dei principali motivi della scarsa presenza internazionale nel nostro sistema universitario è la carenza di corsi insegnati in lingua inglese. L’Italia infatti (si vedano anche i seguenti punti b) , c) e d) potrebbe essere potenzialmente uno dei Paesi maggiormente attrattivi per la qualità della vita, per la sicurezza delle nostre città, per il sistema sanitario universale, per l’eccellenza riconosciuta internazionalmente delle nostre università e per il bassissimo costo (specialmente se comparato con i Paesi Anglosassoni) delle rette universitarie.
Laddove i corsi sono insegnati in inglese (Politecnico di Milano, Bocconi, Bicocca, etc) la percentuale di studenti internazionali  iscritti è molto più alta.
Questo è un tema che dovrebbe essere sicuramente approfondito dalle Istituzioni.
La presenza di corsi insegnati in inglese, oltre ad attrarre maggiormente gli studenti internazionali (con benefici a tutti i livelli per il nostro sistema universitario) darebbe anche la possibilità agli studenti Italiani di avere una migliore preparazione per affrontare un mercato sempre più globale.

opzione b) trascorrere un periodo di studio all’estero (generalmente un semestre) nella stessa Università nella quale sono già iscritti nel loro Paese d’origine (si pensi alle centinaia di Università/Programmi Americani presenti in Italia, UK, Spagna e in diversi altri Paesi del mondo).
Solo in Italia questi Programmi e Università Americani sono ben 165 e hanno le loro sedi soprattutto a Roma (58) e Firenze (45). Gli altri Istituti e Università USA sono sparsi praticamente in tutta Italia (7 a Bologna e Siena, 5 ad Arezzo e Venezia, 4 a Orvieto, 3 a Milano…)
Per approfondimenti sul tema delle Università Americane in Italia invito a visitare il sito di AACUPI (Association of American College and University Programs in Italy)

Gli studenti Americani che scelgono di trascorrere un semestre di studi all’estero sono circa 350.000 (pari all’1,6% dell’intera popolazione studentesca Americana) e in molti scelgono proprio la destinazione Italia per vivere la loro “lifetime Study Abroad Experience”.
L’Italia (36.945 studenti)
si colloca al secondo posto nel mondo per attrattività di studenti Americani subito dopo il Regno Unito (39.403 studenti) e prima della Spagna (32.411 studenti) .
Questi primi 3 Paesi da soli accolgono circa il 30% del totale di studenti Americani nel loro semestre “abroad”
(si veda la tabella di Open Doors qui di seguito).

study-abroad-florence-milan-rome-italy

Il settore dello “Study Abroad Americano”  in Italia genera numeri importanti, ecco i più significativi:

  • 165 Università Americane presenti nel territorio Italiano 
  • 36.945 Studenti iscritti ogni anno (10,8% del totale mondiale)
  • 11.000 posti di lavoro qualificati generati
  • 700 milioni di Euro (circa 19.000€ a studente) di indotto economico:

Leggi tuttoStudy Abroad in Italy: fra Economia della Conoscenza, Turismo e Soft Power.

4+

Google My Business, Google Maps e Local Strategy per intercettare il Turismo di Prossimità dell’Estate 2020!

turismo digitale 2020

Quando: Giovedì 11 Giugno 2020 (ore 14,30-16,30)
Dove:
Nel gruppo La Community di Turismo Digitale
Speaker:
Marco Boni e Luca Bove,  massimi esperti Italiani di Local SEO aoe2 다운로드!
Per partecipare: Conferma la tua partecipazione nella pagina dell’evento 헤비레인 다운로드!

Giovedì 11 Giugno (14,30-16,30) ospite esclusivo del webinar di Turismo Digitale sarà LUCA BOVE, massimo esperto italiano di Local Strategy 다운로드.

Luca ci illustrerà con chiarezza disarmante come Google My Business sia fondamentale per ilturismo, e in particolare ci mostrerà come Google Maps sia uno dei principali touch point che il turista utilizza per organizzare al meglio il suo viaggio 일러스트레이터 cs5 무료 다운로드.

Da non perdersi  nella seconda parte l’intervento di Marco Boni (parte del team di Turismo Digitale) che illustrerà e approfondirà le principali funzionalità di Google My Business dando la possibilità a tutti gli imprenditori del turismo di farlo diventare un importante canale di marketing integrato nel nostro piano strategico di comunicazione digitale 다운로드.

PROGRAMMA WEBINAR 11 GIUGNO (14,30-16,30)

14:30 – 15:30
Luca Bove – SEO di lungo corso, dal 2007 alle prese con la Local Search (marketing sulle mappe) 다운로드. Luca ci spiegherà perché Google Maps è una canale di marketing formidabile per il turismo.

15:30 – 16:30
Marco Boni – Mediatore culturale digitale proseguirà mostrando le funzioni del sistema di gestione di Google My Business, per rendere efficace la propria GMB

 

turismo digitale 2020

Articolo di Marco de la Pierre (Co-Founder dotFlorence Srl e Turismo Digitale)!
4+

A Conversation with Ulrike Essex, a world traveller and owner of Relais and Maison Grand Tour

Relais Grand Tour

The tenth protagonist of our column is Ulrike Essex, world traveler and owner of the amazing Relais & Maison Grand Tour which houses a theater inside, yes a real theater 전전전생 다운로드! Citizen of the world, Ulrike is a great entrepreneur, courageous and dynamic with clear ideas and a suitcase always ready!

See below for the full interview and happy reading 짱구 bgm 다운로드!

1 다운로드. Could you introduce yourself (name, age, origin)?
My name is Ulrike Essex, I am in my fifties, originally from Germany, born and raised 아티산 다운로드. I moved to the United States in the 1980’s and started a family. My children live there still today. In 2018 I moved to Florence 다운로드.

2. You speak English, German, Italian but what is your ‘inner’ language?
I am a linguist and have done translations for many years for German and English 심즈4 하우스 다운로드. I learned Italian as a young woman but then forgot most of it until I moved to Italy. I have been exposed to Spanish for a long time and speak a little 다운로드. I took lessons in High School speaking 5 years of French and 4 years of Latin…my “Inner language” evolves all the time – right now it is English after living there for 32 years 다운로드. But lately I have noticed I started thinking in Italian. Immersion is taking place 🙂

3. When did your “entrepreneurial adventure” in Florence begin 다운로드?
I have been an entrepreneur most of my adult life 핸드폰 알집 다운로드. In 2017 a friend of mine from Florence suggested the purchase of the place I own today. It was time to reinvent myself once more.

4. Why have you chosen Florence?
My history with Italy is 20 years of traveling to Tuscany for all my vacations from 2 years old to 21, and it led me to buy here and settle here. It felt like a 2nd home. My parents loved Italy and we spent every Easter and Summer vacation here at the coast close to Marina di Bibbona. In 2013 I reconnected with dear friends in Florence from 40 years ago and the rest Is history.

5. What have been the greatest difficulties you’ve encountered as an entrepreneur?
* I have always known that Italy has very “chauvinistic” roots – Very frustrating at times but I have managed.
* I lived 32 years In the US and owned several businesses but the amount of bureaucracy and taxation I encounter here is unheard of.
* It seems that nothing can be done without spending money at a “notaio” or an “avvocato”

Leggi tuttoA Conversation with Ulrike Essex, a world traveller and owner of Relais and Maison Grand Tour

2+

Due Chiacchiere con … Ulrike Essex world traveller e proprietaria del Relais & Maison Grand Tour

Relais Grand Tour

E siamo a 10! La decima protagonista della nostra rubrica è Ulrike Essex, world traveller e proprietaria dello splendido Relais & Maison Grand Tour che al suo interno ospita un teatro, sì proprio un piccolo teatro 다운로드! Cittadina del mondo, Ulrike è una grande imprenditrice, coraggiosa e dinamica con le idee chiare e la valigia sempre pronta 다운로드!

Ecco le sue risposte in forma integrale, buona lettura!

Relais Grand tour1 다운로드. Come sempre inizio chiedendo alle persone di presentarsi in modo ‘anagrafico’…
Mi chiamo Ulrike Essex, ho 55 anni e provengo dalla Germania dove sono nata e cresciuta 방탄소년단 알아요. Mi sono trasferita negli Stati Uniti negli anni ’80 e ho creato una famiglia. I miei ragazzi vivono ancora lì oggi. Nel 2018 mi sono trasferita a Firenze 다운로드.

2. Parli Inglese, Tedesco e Italiano ma qual è la tua lingua ‘interiore’?
Sono un linguista e ho fatto traduzioni per molti anni in tedesco e in inglese Spacedesk download. Ho imparato l’italiano da giovane, ma poi l’ho dimenticato per lo più fino a quando non mi sono trasferita di nuovo in Italia.

Ho avuto la possibilità di ascoltare lo spagnolo per molto tempo e lo parlo anche un po’ 다운로드. Durante il liceo ho studiavo lingue e ho fatto 5 anni di francese e 4 anni di latino … la mia “lingua interiore” si evolve continuamente – in questo momento è l’inglese dopo aver vissuto lì per 32 anni 다운로드. Ma ultimamente ho notato che ho iniziato a pensare in italiano. La ‘conversione’ sta avvenendo 🙂

3 다운로드. Quando hai iniziato la tua avventura imprenditoriale a Firenze?
Sono stata un’imprenditrice per gran parte della mia vita 다운로드. Nel 2017 un mio amico di Firenze mi ha suggerito l’acquisto del posto che possiedo oggi. Era tempo di reinventarmi ancora una volta con questa nuova occasione.

4. Perché hai scelto Firenze?
La mia storia con l’Italia inizia giovanissima, 20 anni di viaggi in Toscana per trascorrere tutte le mie vacanze dai 2 ai 21 anni, e questo mi ha portato a comprare proprio qui e a stabilirmi qui. L’Italia per me è come una seconda Patria, da sempre. I miei genitori adoravano l’Italia e abbiamo trascorso tutte le vacanze estive e pasquali qui sulla costa vicino a Marina di Bibbona. Nel 2013 ho ricontattato i miei cari amici a Firenze (da oltre 40 anni) e il resto è storia.

5. Qual è stata la difficoltà più grande che hai incontrato come imprenditrice?
– Ho sempre saputo che l’Italia ha radici molto “scioviniste – a volte molto frustranti, ma ci sono riuscita.
– Ho vissuto 32 anni negli Stati Uniti e possedevo diverse aziende, ma la quantità di burocrazia e fiscalità che incontro qui è inaudita.
– Sembra che nulla possa essere fatto senza spendere soldi in un notaio o un avvocato.

Leggi tuttoDue Chiacchiere con … Ulrike Essex world traveller e proprietaria del Relais & Maison Grand Tour

3+