Human Resources philosophy at Collab (The Student Hotel in Florence)

Article by Megan Kogan (Human Resource Student @ FUA)
Collab Florence at The Student Hotel
It has been over a year since I studied in Italy. As I am reminded of my time there by fellow students beginning their adventures, I keep thinking back to one place in particular: The Student Hotel (TSH), and how it is revolutionizing the idea of co-working space.
TSH has tackled bringing motivation and creativity into the workplace “The Collab”, preventing burnout, and reducing employee turnover.

I first visited The Student Hotel with Florence University of the Arts (FUA) Human Resource Management professor Marco de la Pierre, while on a learning excursion. As soon as I stood in front of the enormous glass doors, I knew that this was no typical hotel; this was something extraordinary.


Walking in and being immersed in pink light and the opportunity to sit on swings was the first clue that this hotel would be memorable. Although the pink light and swings are amusing, this led me to wonder what purpose they really served.

As we entered, Marco explained to us that one of the biggest dilemmas that employers face is motivating their employees. Motivating employees is not simple by any means. Every person is motivated by various factors ranked by their priorities. There are differences in how to motivate employees by generations, genders, culture, personality types, and more; as an employer, it is your responsibility to make sure your biggest resource, your human resources, are being productive.

Leggi tuttoHuman Resources philosophy at Collab (The Student Hotel in Florence)

3+

Investimenti in innovazione e digital: la finanza agevolata (Grazie all’Unione Europea)!

Investimenti in innovazione e digital: la finanza agevolata

Cos’è la Finanza Agevolata per la Digitalizzazione delle Piccole e Medie Imprese?

Rientrano nella definizione di Finanza Agevolata tutti gli interventi disposti dal legislatore nazionale, regionale o comunitario, che hanno l’obiettivo di agevolare le imprese attraverso strumenti finanziari più vantaggiosi, rispetto a quelli canonici (es. finanziamento bancario), per progetti innovativi o socialmente utili.

Una semplice suddivisione della tipologia di contributi è quella per emittenti:

  • Fondi Europei
  • Fondi Ministeriali
  • Fondi Regionali

Una aggregazione ancora più interessante è quella legata alla tipologia del finanziamento ottenibile:

  • Contributi a Fondo perduto
  • Contributi in c/interessi
  • Finanziamenti a tasso 0 o a tasso agevolato
  • Garanzie su finanziamenti

Tra le principali misure degli ultimi anni, ricordiamo

  • Industria 4.0 – Obiettivi del MISE: Diffusione conoscenze tecnologiche – Contribuire alla realizzazione di progetti e alla formazione in tematiche Industria 4.0 – Creare una cultura digitale
  • Misure di Finanza Agevolata in Toscana ….
    • Bando Voucher Digitali I4.0 – Camere di Commercio
    • Bando Innovazione A – Regione Toscana
    • Superammortamento/Iperammortamento
    • Credito Ricerca & Sviluppo

Tra i bandi con maggiore pertinenza alle esigenze delle micro, piccole e medie imprese, ricordiamo:

  • Bando voucher Digitali I4.0 delle Camere di Commercio
      • Contributo a fondo perduto tra il 50% – 70% delle spese ammissibili su investimenti in attività di formazione e consulenza nelle tecnologie digitali chiave dell’industria 4.0 (Tetto massimo 10.000 €) 
  • Bando innovazione A della Regione Toscana
    • Contributo a fondo perduto fino al 70% delle spese ammissibili su investimenti in attività di consulenza in progetti digitali e tecnologie chiave dell’industria 4.0 (Tetto investimenti tra 15 e 100 mila €)

Di questo parleremo al prossimo lab del 29 gennaio all’Auditorium del TSH Collab, non mancate!

MAI COME ORA E’ FACILE ACCEDERE ALLE TECNOLOGIE  . . . . .CARPE WEB!

See you soon @ The dotFlorence Lab del 29 Gennaio 2020 (Auditorium The Student Hotel)

Per iscriversi, gratuitamente as always:
dotFlorence Lab 29 Gennaio 2020

Articolo di Marco Boni (Strategy Plus & dotFlorence team)

4+

CORSO SEO PREMIUM – 24 e 25 Gennaio 2020 (di Paolo Ramponi)

paolo ramponi seo dotflorence
Paolo Ramponi, SEO Rider 2019

I 10 più comuni errori SEO tecnici, risolvibili con una buona e costante SEO Audit…

Articolo di Paolo Ramponi (nella top ten dei SEO Riders Italiani)

L’ottimizzazione di un sito web è un processo complicato, perchè le carte in tavola vengono cambiate spesso e senza preavviso. Di conseguenza nessun risultato di posizionamento organico è da considerarsi permanente.

L’auditverifica dello stato di salute del vostro sito –  include decine di controlli e richiede conoscenze diverse (tecniche e umanistiche) per un continuo aggiornamento e una  continua revisione.

Di seguito vi elenco alcuni errori ‘vecchi’ e ‘nuovi’ cioè generati a seguito degli ultimi core update dell’algoritmo di Google. 

  1. Index Management: ottimizzare il crawl budget (risorse di scansione dedicate da Google al tuo sito) Usa rel canonical, noindex tag. Detta così sembra una espressione in aramaico. semplifichiamo con un classico: apri la home di Google e nella search box digita:
    site:tuonome.com
    Se all’ultima pagina appare questo messaggio
    corso-seo-google-2019

 

 

 

 

C’è da lavorare (e sui siti non di ultima generazione è quasi sicuro che questo succeda!).

2. Localization: HREFLang

Il tag rel alternate hreflang è ormai fondamentale per i siti multilingua.
Quindi ti devi occupare di questo se il tuo sito è multilingua e se offre contenuti targettizzati per mercati diversi.

<link href=”https://www.tuosito.com/” rel=’canonical’ />
<link rel=”alternate” hreflang=”en” href=”https://www.tuosito.com” />
<link rel=”alternate” hreflang=”de” href=”https://www.tuosito.com/de/” />
<link rel=”alternate” hreflang=”it” href=”https://www.tuosito.com/it/” />
<link rel=”alternate” hreflang=”fr” href=”https://www.tuosito.com/fr/” />
e poi volendo all’infinito
<link rel=”alternate” hreflang=”en-en” href=”https://www.tuosito.com/en-en/” />
<link rel=”alternate” hreflang=”de-de” href=”https://www.tuosito.com/de-de/” />
<link rel=”alternate” hreflang=”it-it” href=”https://www.tuosito.com/it-it/” />
<link rel=”alternate” hreflang=”fr-fr” href=”https://www.tuositor.com/fr-fr/” />

Già analytics vi mostra già le metriche relative:

 

 

 

 

 

 

Possiamo e dobbiamo guidarlo, gestirlo, aggiornarlo… mi raccomando!

3. Keyword Cannibalization
Questa è facile, succede
quando hai più pagine sul tuo sito in competizione per le stesse parole chiave. Evitiamo, please!

4. Over Optimized Anchor Text
Ovvero Low Quality a href, testo al quale è collegato un link (sia interno che esterno)…

Sono considerate irrilevanti le ancore con oltre 100 caratteri, a meno che non si tratti di un URL lungo. Altre ancore di bassa qualità sono in lingua diversa rispetto a quella del sito e con simboli.

Per la cronaca google classifica gli anchor solo in questi pochi tipi…:

Branded: un testo di ancoraggio che include il nome del tuo marchio o una leggera variazione.

Generic: un’ancora che utilizza un termine generico e non include il marchio, ad esempio: “clicca qui“, “leggi di più” o “visita il sito“.

Image: un collegamento privo di ancoraggio viene generalmente mostrato come vuoto.

Miscellaneous: un’ancora che non si qualifica come generica, ma che non è altrimenti correlata al sito Web. Lo spam nei forum e nei commenti classico esempio.

Low Quality: un’ancora di oltre 100 caratteri è generalmente un’ancora irrilevante a meno che non sia un URL lungo. Un’altra ancora di bassa qualità è una lingua diversa e con simboli.

Targeted: un’ancora che include il termine esatto o parziale per il quale stai cercando di classificare, efficace per ottenere classifiche ma con un rischio maggiore di attivare un filtro di Penguin sul tuo sito.

Topical: un’ancora sull’argomento, ma che non include il termine designato. Ad esempio, un sito affiliato che recensisce le “migliori scarpe da corsa” potrebbe includere ancore di attualità come: “allenamento sano“, “brucia molte calorie” o “sport ad alto impatto“.
Ah, la semantica web…!

URL: questo è probabilmente il più ovvio, ma le ancore che sono URL nudi come “esempio.com” e “https://esempio.com” contano come URL.

Leggi tuttoCORSO SEO PREMIUM – 24 e 25 Gennaio 2020 (di Paolo Ramponi)

3+

Experience and the City. Il benessere relazionale al centro dell’esperienza turistica (dotFlorence Lab 21 Novembre 2018 @ TSH Florence)

 IL “BENESSERE RELAZIONALE” AL CENTRO DELL’ESPERIENZA TURISTICA


Dove: Auditorium The Student Hotel
Quando: 21 Novembre (15,00-18,00)
Speakers: Marco de la Pierre (dotFlorence.com), Alessandra Andreani (dotFlorence.com), Paola Gheis (CEO di FullyBookedHome.com), Alberto Lombardi (CEO di TuscanyQuintessence.com), Gloria Mottini (Cook like an Ancient Tuscan – AirBnB), Alessandro Sorani (Presidente ConfartagianatoFirenze,it)
Costo: Gratuito
Sponsors: dotFlorence Srl, Keesy, Fitel.

Courtesy of Noto.Ca

Il turismo non è più “cosa mi offri” ma “come mi fai sentire”: ora al centro c’è la persona (People&Passion, ovvero le 2 P dell’Hospitality )

Non è un caso se oggi il fattore umano, fatto di persone con le loro usanzeabitudini, tradizioni, attrae più turisti dei monumenti, dei musei e delle bellezze naturali. Il 33% deI viaggiatori occidentali chiede di essere protagonista del viaggio e non solo spettatore.

C’è una nuova frontiera del turismo dove la parola“esperienza” sta modificando l’approccio al viaggio.

È l’evoluzione del concetto di lusso non più basato su beni esclusivi e materiali ma sul benessere relazionale. Il viaggio è un’esperienza fatta di incontri e conoscenze, di condivisione di passioni.

Il valore aggiunto del turismo esperienziale è il forte elemento emozionale che ha un impatto indelebile sul ricordo.

Un’esperienza turistica ben progettata può persino arrivare alla trasformazione della persona, contribuendo ad arricchirne la personalità, è coinvolgente ed è inaspettata da un certo punto di vista, ma anche fortemente desiderata.

The Student Hotel ad esempio –  la struttura in cui si trova l’ufficio di dotFlorence e in cui si terrà l’evento del 21 Novembre  – si conraddistingue per la presenza di aree gioco, sale di musica, palestre con vista, graffiti d’autore disegnati e progettati per stupire creare ricordi duraturi nella memoria degli ospiti che vivono da protagonisti la loro esperienza di soggiorno a Firenze.

Leggi tuttoExperience and the City. Il benessere relazionale al centro dell’esperienza turistica (dotFlorence Lab 21 Novembre 2018 @ TSH Florence)

3+

1 e 2 FEBBRAIO 2018: MASTERCLASS IN DIGITAL MARKETING PER GLI OPERATORI DEL SETTORE WEDDING

L’industria del wedding è in grandissima e costante crescita da diversi anni e la Toscana si conferma essere – anno dopo anno – una delle wedding destinations più hot del pianeta.

Secondo una ricerca di “Wedding Tourism” infatti ben il 43% degli stranieri che hanno scelto l’Italia come “wedding destination” ha scelto la Toscana per il proprio matrimonio. Seguono la Costiera Amalfitana, l’Umbria e il Veneto con rispettivamente il 9,9%, il 7,7% e il 7,5% dei matrimoni stranieri nel nostro Paese.

La formazione continua sulle tematiche del :

  • Digital marketing (Visual Marketing, Google Adwords, Facebook Ads, SEO, Social Media, UGC) 
  • Revenue Management (strategico anche nel settore wedding)
  • SEO copywriting
  • Cultura d’impresa e Wedding Business Canvas

è da considerarsi quindi una priorità per tutti gli operatori che vogliono crescere in un settore che è sempre più remunerativo ma anche sempre più competitivo e in rapida evoluzione.

Il team del dotFlorence Lab (con una lunga esperienza nel settore della comunicazione digitale nel mondo wedding e con una grande esperienza nel mondo della formazione) ha realizzato un programma di digital marketing targettizzato per questo specifico settore.
——————————————————————————
Reviews corsi di formazione dotFlorence team: leggi qui
Portfolio progetti wedding planners by dotFlorence: vedi portfolio (sezione wedding planning)

——————————————————————————

Il corso (durata 16 ore) si terrà Giovedì 1 Febbraio 2018 ore 9-18 e Venerdì 2 Febbraio 2018 ore 9-18 ed avrà un numero di partecipanti massimo di 25 persone.

Leggi tutto1 e 2 FEBBRAIO 2018: MASTERCLASS IN DIGITAL MARKETING PER GLI OPERATORI DEL SETTORE WEDDING

2+