14 Dicembre – Revenue Management: storia, opportunità, tecniche, strategie

corso revenue management gratuitoIl dotFlorence Lab di Mercoledì 14 Dicembre (ore 15-18 @ Hotel Adriatico) avrà come tema il Revenue Management.
L’obiettivo del Lab sarà quello di stimolare il corretto approccio a questa materia così centrale per ogni attività turistica (hotel, B&B, appartamenti turistici, voli aerei ma anche ristoranti, guide turistiche, fotografi turismo, servizi online, etc).

L’approccio di revenue deve essere tenuto presente in ogni fase della comunicazione, del marketing, della vendita e della relazione con il cliente sia online che offline.

Si deve capire quando è giusto regalare qualcosa (si pensi all’approccio freemium), quando si deve applicare uno sconto o quando si deve applicare il prezzo massimo.

La tariffa è sempre funzione della domanda. Se questa sarà diversa in termini di volume, di qualità, di tipologia anche la tariffa dovrà essere modificata.

LE CINQUE LEVE DEL REVENUE MANAGEMENT

Prima leva: la gestione tariffaria (price management) dinamica
La leva tariffaria è quella più velocemente efficace in termini di incremento o rallentamento dei flussi di prenotazioni (e grazie al web ed all’utilizzo di strumenti quali il channel manager le modifiche tariffarie vengono recepite da tutti i canali distributivi instantaneamente).
Per implementare una strategia di revenue efficace è di fondamentale importanza individuare il nostro target, definire la nostra unique value proposition, conoscere gli eventi della città, individuare i nostri competitor, etc

Seconda leva: marketing di prodotto
Dobbiamo conoscere il nostro prodotto/servizio, il nostro target, la percezione che il mercato ha del nostro prodotto, quali interessi il nostro cliente ha mostrato “in house” per altri prodotti e servizi diversi dal nostro core business (F&B, Wellness& Spa, tour, NCC, etc). Negli USA da qualche anno si parla di RevPac (Revenue per Available Customer, ricordiamocelo!)
Anche in questo caso la conoscenza della Unique Value Proposition (1.0 e 2.0) è di fondamentale importanza.

Terza leva: la distribuzione
Dobbiamo conoscere caratteristiche e potenzialità dei nostri canali distributivi (OTA, UGC, SOCIAL), dobbiamo selezionare quelli più adatti alla nostra offerta e dobbiamo imparare ad ottimizzarli implementando un piano editoriale che generi buzz, engagement e quindi traffico e prenotazioni.
La conoscenza dei flussi internazionli e dei nuovi mercati è di fondamentale importanza per individuare canali di nicchia adatti alla nostra offerta turistica.

Leggi tutto14 Dicembre – Revenue Management: storia, opportunità, tecniche, strategie

0

Corso 7 Dicembre pomeriggio: accogliere il turista cinese (provando a capirci qualcosa!)

turisti cinesi
accogliere il turista cinese (provando a capirci qualcosa!)

DotFlorence Lab è felice di presentare il corso “Accogliere il turista cinese” organizzato e curato dagli amici della Mummu Academy. Il tema è assolutamente attuale e invitiamo tutti a partecipare!

Quando: 7 dicembre 2016 (14.00-18.00)
Dove: Mummu Academy Via Vittorio Emanuele II, 194 Firenze
Contatti: tel 055 4223105 info@mummuacademy.it www.mummuacademy.it
Costo: 49€

“Accogliere il turista cinese” è un workshop di 4 ore rivolto a manager dell’accoglienza turistica, gestori di B&B, Hotel e agriturismi, professionisti che vogliono prepararsi meglio ad affrontare il grande mercato del turismo cinese.

schermata-2016-12-02-alle-22-09-49
accogliere il turista cinese (provando a capirci qualcosa!)

L’organizzazione Mondiale del Turismo stima che i cinesi che andranno all’estero raggiungeranno quota 100 milioni di viaggiatori globali entro il 2020. La quota di mercato del nostro Paese tra quelli europei si attesta intorno al 20%. Le destinazioni concorrenti in Europa sono in ordine di peso la Germania, Francia e Gran Bretagna.

Le strutture ricettive sono preparate a cogliere questa grande opportunità di business?

Il workshop “Accogliere il turista cinese” fornisce consigli pratici ed esempi concreti per accogliere il turista cinese: aspetti culturali, sociali, comportamentali, organizzativi e linguistici.

Il workshop si caratterizza per essere fortemente pratico ed  orientato a fornire indicazioni e suggerimenti immediatamente spendibili:

– breve introduzione sull’evoluzione del mercato turistico cinese in Italia

– l’identikit del turista cinese: esigenze, i motivi che lo spingono a scegliere l’Italia, le sue aspettative sul viaggio e come impostare l’accoglienza.

– i servizi ad hoc pensati per soddisfare le esigenze del cliente cinese: la cura degli ambienti, l’organizzazione delle camere e degli spazi comuni, la comunicazione.

– servizi accessori più graditi: accompagnatori turistici, guide turistiche, interpreti, personal shopper.

– nozioni minime di lingua cinese per interagire abbattendo “simpaticamente” il muro del gap linguistico, uno dei fondamentali motivi di disagio per il turista cinese.

Ogni partecipante alla fine del workshop riceverà :

– il vademecum dell’accoglienza del turista cinese in Italia: le regole da seguire per soddisfare le loro esigenze e gli errori da non commettere assolutamente.

– certificato “Chinese Friendly – Mummu Academy” di primo livello da esporre sul proprio sito web e nella propria struttura.

Il workshop è organizzato a Mummu Academy Agenzia Formativa nata a Firenze nel 2009 e specializzata nel proporre corsi di formazione di qualità.

Vista l’eccezionalità dell’offerta vi invitiamo a contattare la segreteria per l’iscrizione: i posti sono limitati!

A cura di Mummu Academy Team

0

DotFlorence Lab 23 Novembre 2016 – COMUNICAZIONE INTEGRATA E SEO AUDIT! – Programma del workshop

tourism-business-canvasIl Dotflorence Lab del 23 Novembre (che conta già 120 iscritti!) avrà il seguente programma:

ore 15,00 – 16,15 La comunicazione integrata online di un attività turistica
Docente: Marco de la Pierre
Focus su:

AREA VISUAL SITO WEB:
– sito web emozionale
– copyright 1.0 e 2.0 Case study: il guestbook multicanale

AREA BACKOFFICE SITO WEB:
– CMS per la gestione dei contenuti e del SEO
– PMS per la gestione della proprietà e dei principali KPI associati
– INSTANT BOOKING per la disintermediazione
– CHANNEL MANAGER per la disintermediazione e per le strategie di revenue

ore 16,25 – 18,00  SEO AUDIT per siti web turistici (hotel, b&b, appartamenti, guide turistiche, ristoranti, wedding planner, etc…)
Docente: Paolo Ramponi
Nel 2014 girava voce che il “SEO era morto“.
Nel 2016 scopriamo che il SEO è mutato, è cresciuto, è diventato molto sofisticato.SEO AUDIT 2016
Ma non è morto. Anzi è assolutamente vivo e vegeto.
La lecture del 7 Dicembre servirà a capire l’importanza di un monitoraggio costante dell’ottimizzazione (e del posizionamento) del sito web della nostra impresa turistica (il SEO Audit, appunto).
Il “SEO Audit” fornisce un punteggio che ci indica lo stato di salute del nostro sito e  della qualità generale della nostra comunicazione integrata online.
L’incontro servirà a capire:
– come sta cambiando Google (e come si può battere il pinguino Kowalski!)
– quali sono gli elementi on-site e off-site per un SEO efficace
– cosa possiamo fare (da soli o con la nostra web agency) per anticipare il cambiamento e rimanere sempre competitivi nel Mare Magnum Weborum

Insomma, l’avrete capito.
Impossibile mancare.

Il corso è aperto a tutti gli imprenditori turistici ed è offerto da DotFlorence Srl e Generali Assicurazioni
Per iscrivervi gratuitamente compilate il form che trovate di seguito (max 3 iscritti per impresa turistica):

Articolo by Marco de la Pierre

0

DotFlorence Lab 23 Novembre 2016 – PMS, CMS, MetaGuestbook, SEO Audit. Filosofia olistica per realizzare un sito web turistico.

schermata-2016-11-06-alle-21-35-01Durante il ciclo di incontro dei dotFlorence Lab non ci stancheremo mai di ripetere che la nostra comunicazione online deve avere un approccio olistico, deve cioè partire dalla realizzazione del sito web e contemporaneamente deve  svilupparsi in modo coerente e consistente nel tempo attraverso tutti i vari canali attraverso i quali ci promuoviamo.

Il sito web è naturalmente il punto di partenza, ma questo deve dialogare, interagire, intersecarsi con i portali OTA, con i canali UGC, con i social network in sui si è presenti.
Durante ogni passaggio si devono sempre monitorare i KPI fondamentali (del sito e dell’impresa) per poter raggiungere gli obiettivi di revenue management che ci siamo prefissati.
schermata-2016-11-06-alle-21-36-41

Durante il workshop del 23 Novembre 2016  ci concentreremo sulle caratteristiche imprenscindibili che deve avere un sito web per avere successo nell’attuale mercato iper competitivo.

Parleremo di comunicazione razionale ed emozionale, di copywriting 1.0 e 2.0, di guestbook multicanale, di call to action, di legislazione, di CMS open source e proprietario, di responsiveness multidevice, di PMS, di instant booking e channel manager,  di SEO e di SEO Audit, di strumenti di gestione dei KPI.

Come sempre anche questo sarà un laboratorio che ci permetterà di pensare “outside of the box” e che ci fornirà spunti importanti per mettere ordine nella nostra comunicazione, per avere una visione d’insieme più chiara della nostra comunicazione e migliorare così sin da subito  le strategie di webmarketing del nostro business turistico.

I docenti di questo workshop saranno Marco de la Pierre e Paolo Ramponi.

Il materiale che verrà distribuito comprenderà:
1) il tourism business canvas 2017
2) il canvas per il piano editoriale
3) il calendario per la gestione di un piano editoriale social
4) un glossario per non perdersi durante la lezione

Consigliamo vivamente di non perdervi questo workshop!

Vi ricordiamo che l’iscrizione è gratuita (max 3 iscritti per impresa) grazie alla sponsorizzazione di Generali Assicurazioni Italia:

Marco de la Pierre & dotFlorence team

0

BTO 2016 (30 novembre e 1 Dicembre) – EDIZIONE DA NON PERDERE!

BTO 2016 - impossibile mancare!
BTO 2016 – impossibile mancare!

BTO Buy Tourism Online è uno degli appuntamenti italiani più importanti dell’anno dedicato al mondo del turismo.

Questa bellissima manifestazione nel corso degli anni è stata per noi un’inesaurabile fonte di ispirazione e di crescita e anche quest’anno certamente non mancheremo.

Di seguito pubblichiamo il programma e i link utili per sapere tutto sull’edizione 2016.
Se gestite un’impresa turistica in Toscana davvero non potete mancare!

BTO 2016 A FIRENZE
MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE E GIOVEDÌ 1° DICEMBRE, SEMPRE ALLA FORTEZZA DA BASSO
IX EDIZIONE CONSECUTIVA DI BTO – BUY TOURISM ONLINE ♥

schermata-2016-10-26-alle-12-07-22
BTO 2016 – impossibile mancare!

BTO – Buy Tourism Online è oggi l’evento di riferimento in Italia sulle connessioni tra turismo e innovazione, con BTO 2016 arriva alla prova del 9.

BTO 2016 è una conference su due giornate – molto intense -, una proposta con 150 appuntamenti pensati per:

  • operatori della lunga filiera turistica, in particolare quella ricettiva
  • chi ha la responsabilità del governo del turismo dei territori
  • per i portatori d’interesse collettivi
  • per chi è impegnato nel marketing e la distribuzione del prodotto turistico
  • chi studia, chi insegna, chi fa ricerca

Il 30 novembre e 1° dicembre BTO 2016 ti accoglie con:

  • Visioni, Keynote, Ricerche e Analisi, Dibattiti e Interviste
  • “Cassette degli Attrezzi” basic e advanced
  • Product Presentation delle Aziende del Club degli Espositori

16 fasce orarie, in ognuna delle quali nove + due proposte su cui fare le proprie scelte: un menù alla carta studiato per intercettare i tanti interessi dei nostri pubblici.

  • Due Main Hall [novità]: una più internazionale, una totalmente indigena
  • Una Focus Hall “più lenta”, una Focus Hall “più veloce”
  • Altre cinque Focus Hall

Solo apparentemente un caos: aiutati da una app e da tanti totem informativi sparpagliati nei padiglioni di Fortezza da Basso, i visitatori potranno studiare il proprio percorso, fatto di scelte e – per forza – di rinunce.

Ci aspettiamo di battere il record di BTO 2015, più di cinquemila persone in Fortezza da Basso, questi i temi che tratteremo:

      Big data, small data & analytics – Big player – Blockchain – Catene alberghiere / strutture indipendenti – Cultura, valore economico – Cura dei contenuti – Diritto del web
      Distribuzione del prodotto turistico – Destinazioni – Economia circolare – Email marketing – Food & wine – Gaming – Gate turistici  – Google
      Governo del Turismo – Grandi attrattori turistici – Hôtellerie, scenari – Immagini & video – Marketing e web marketing della ristorazione
      Messaggistica – Mobile, first – OLTA, normative contrattuali – Real time – Revenue management – Sentiment online – Sharing
      Social network – Social network adv – Statistiche del turismo, chi? – Turismo sostenibile, responsabile, accessibile – Turismo digitale – Web marketing

WHY! è il tema di sfondo a BTO 2016: scoprilo cliccando qua!

REWIND BTO 2015

Sono state due giornate molto intense sui temi Travel & Innovazione, Distribuzione del Prodotto Turistico, Social Media, Mobile, Storie e Attrattori dalle Destinazioni Turistiche, Cultura e Valore Economico.

Fonte: www.buytourismonline.com

(Articolo a cura di dotFlorence e BTO team)

0