DOTFLORENCE LAB 5 LUGLIO 2017

Gestire con successo un appartamento turistico nel 2017 significa padroneggiare competenze molteplici e spesso molto distanti fra loro.Cavour37 Firenze

Oggi un imprenditore turistico deve conoscere i segreti della “gestione fisica” di una proprietà (check-in, check-out, preparazione letti, pulizie, pronto intervento guasti, preparazione colazioni, manutenzione ordinaria, preventiva e straordinaria, etc) e spesso la maggior parte delle energie fisiche, mentali ed emotive dell’imprenditore sono focalizzate proprio su questo aspetto della gestione che è molto impegnativo e time consuming come sa chiunque abbia lavorato anche solo una settimana in un B&B o in un appartamento turistico.

Le poche energie residue post “gestione fisica” – e questo vale specialmente per le imprese più piccole a gestione familiare o che hanno addirittura un solo imprenditore factotum –  vengono investite :

  1. nella “gestione burocratica/amministrativa” (registrazione questura, tassa di soggiorno, contabilità, bollette, F24, aggiornamento sulla legislazione vigente, etc)
  2. nella gestione della “Comunicazione, del Marketing, del Revenue Management e nell’aggiornamento dei KPI, etc 

Se è pur vero che nel contesto attuale un appartamento, un B&B, un agriturismo con un’offerta di servizi e “amenities” medio alta è in grado di vendere pernottamenti senza grandi affanni attraverso le principali OTA è anche vero che un approccio più consapevole al marketing e al revenue management permetterebbe un miglioramento dei principali KPI (Key Performance Indicators) quali: tasso di occupazione, prezzo medio di vendita, RevPar, qualità e quantità delle recensioni.

Iniziare può essere relativamente facile proprio grazie al modelle “Airbnb”, mantenere una media alta delle recensioni, raggiungere sempre il massimo guadagno e non per ultimo trovare il medesimo divertimento nell’accogliere i clienti è tutt’altra cosa.

Un approccio imprenditoriale alla gestione significa tenere sotto controllo statistiche quali:

  1. peso % diversi canali di vendita
  2. unique visitors e tasso di conversione del proprio sito (se si ha un sito)
  3. suddivisione del proprio target market per nazionalità, status, genere
  4. BOB, Forecast (che vedremo nel capitolo dedicato al Revenue Management

Leggi tuttoDOTFLORENCE LAB 5 LUGLIO 2017

0

DotFlorence Lab 24 Maggio: 9 punti (+1) che nel 2017 non puoi più ignorare (se vuoi raggiungere il successo che ti meriti come imprenditore turistico!)

DotFlorence Lab 24 Maggio: 9 punti (+1) che non puoi proprio ignorare nel 2017
(se vuoi avere successo come imprenditore turistico)

Quando: Mercoledì 24 Maggiotourism-business-canvas
Dove: Hotel Adriatico, Sala Firenze (Via Maso Finiguerra)
Docenti: Marco de la Pierre, Edoardo Bini
Programma giornata:
15,00-16,15 Business Plan in One Page by Marco de la Pierre
16,15-16,30 Coffee & Chat Break
16,30-18,00 Google Adwords by Edoardo Bini

In occasione del Lab del 24 Maggio nella prima parte (ore 15,00-ore 16,15) verranno illustrati 9 punti (+1) che ogni imprenditore turistico deve tenere seriamente in considerazione se vuole crescere e far prosperare la propria attività turistica.

Ecco di seguito i 9 punti (+1) che – dopo il workshop del 24 Maggio – non potrete più ignorare:

1) Business plan in One Page
Compilare con cura e attenzione il Business Plan in One Page per avere uno sguardo d’insieme sul proprio progetto di comunicazione online, in particolare per creare la propria UVP, per individuare il proprio target ideale, per selezionare i propri canali di promozione online e per gestire i propri canali di “conversazione”..

2) 
Ottimizzazione Canali di Comunicazione
Da quanto non aggiornate testi, foto, videoprezzi dei vostri principali canali di comunicazione?
(Sito, Social, OTA, UGC).
Se non lo sapete è ora di dotarsi degli strumenti adatti per monitorare e gestire al meglio tutta la vostra comunicazione!

3) SEO Audit
Qual è lo stato di salute SEO del vostro sito web? Avete previsto almeno 1 check annuale?Calendario imprenditore turistico 2.0
Il SEO Audit serve per individuare gli errori presenti nel vostro sito (e per risolverli agevolmente..).
Contattate il nostro staff per ricevere il primo SEO Audit del vostro sito!

4) Calendario gestione canali conversazione
Il nostro team ha realizzato un calendario (cartaceo e online) per agevolare la gestione della “conversazione” (perchè – ricordiamocelo! – nel 2017 “markets are conversations”) fra l’impresa turistica e il mondo dei clienti attuali e potenziali. Impossibile non averlo nel 2017!

Leggi tuttoDotFlorence Lab 24 Maggio: 9 punti (+1) che nel 2017 non puoi più ignorare (se vuoi raggiungere il successo che ti meriti come imprenditore turistico!)

0

PMS + CHANNEL MANAGER + SCHEDINE ALLOGGIATI PER GESTORI APPARTAMENTI TURISTICI!

airbnbLa rilevanza degli appartamenti ad uso vacanza o affitto breve e la crescente diffusione del cosiddetto “modello airbnb” rappresentano uno dei fenomeni più interessanti dell’attuale offerta turistica in Italia e nel mondo.

Gestire un appartamento turistico in modo imprenditoriale (ottimizzando revenue management, incrementando tasso di occupazione e fatturato, implementando quantità e qualità delle recensioni..) non è semplice soprattutto perchè la maggior parte degli host non sono professionisti del settore hospitality ma in molti casi hanno iniziato questa attività quasi “per gioco”.

L’obiettivo del dotFlorence team (perseguito costantemente attraverso i nostri workshop di Alta Formazione per imprenditori Turistici è quello di diffondere presso proprietari e gestori di appartamenti turistici skills e know-how necessari per poter gestire al meglio e con il maggior profitto possibile la propria “impresa turistica” (sì, anche un singolo appartamento deve essere considerato tale!) grazie all’utilizzo di tecniche e strumenti professionali che siano al contempo semplici da utilizzare e con un costo accessibile e proporzionato al fatturato di questa attività turistica specifica.

DotFlorence srl è un’agenzia specializzata in Digital Marketing Turistico con sede a Firenze, ed è titolare esclusiva per la Toscana della distribuzione del software #1 in Italia dedicato ai property managers di appartamenti turistici.

DotFlorence srl inoltre gestisce direttamente – attraverso il ramo d’azienda dotFlorence Real Estate40 appartamenti turistici nel centro di Firenze e quindi conosce a fondo le esigenze degli host sia da un punto di vista di gestione digitale che da un punto di vista di gestione reale dell’immobile (check-in, check-out, pulizie, tassa di soggiorno, dichiarazione alla questura, etc..)Schermata 2017-04-24 alle 14.17.38

Il nostro software, sviluppato avendo in mente le reali esigenze degli host quali:

a) incrementare fatturato, tasso di occupazione, prezzo medio, RevPar, quantità e qualità delle recensioni
b) evitare gli overbooking

c) gestire strategie di revenue management su più OTA
d) calcolare rapidamente le statistiche collegate all’attività
e) ottimizzare la quantità di tempo investita nella gestione virtuale della propria “struttura turistica”
f) condividere in modo semplice le informazioni di check-in, check-out, pulizie con il resto dello staff

comprende:

Leggi tuttoPMS + CHANNEL MANAGER + SCHEDINE ALLOGGIATI PER GESTORI APPARTAMENTI TURISTICI!

0

DotFlorence Lab 19 Aprile 2017 – Google Ads, Facebook Ads, SEO organico per il turismo

Quando: Mercoledì 19 Aprile 2017 ore 15-18dotlab26aprile2017
Dove: Hotel Adriatico
Target: Imprenditori filiera lunga hospitality: hotel, b&b, agriturismi, appartamenti, ostelli, guide turistiche, wedding planner, tour operator..
Docenti: Marco de la Pierre, Edoardo Bini, Paolo Ramponi + intervento di un imprenditore turistico locale (sezione: dotCommunity)

Strategie di posizionamento di breve, medio e lungo periodo
Google Ads, Facebook Ads, SEO organico per le imprese turistiche

In occasione del dotFlorence Lab del 19 Aprile 2017 approfondiremo – insieme ai super docenti (quasi Web Guru, diciamocelo) Edoardo Bini, Paolo Ramponi e Marco de la Pierre – le tematiche collegate al:

1) SEM (Search Engine Marketing): strategia di posizionamento instantanea o di breve periodo (Focus su: Adwords di Google)
2) SMM (Social Media Marketing): anche questa strategia di posizionamento instantanea o di breve periodo attraverso i social media (focus su: Facebook Ads)
3) SEO (Search Engine Optimization): strategia di
medio e lungo periodo che mira ad un posizionamento duraturo nel tempo nei motori di ricerca (focus su: SEO per Google).

Nel corso del workshop verranno trattati anche temi quali: a) l’analisi delle stats (google analytics), b) il ROI (ritorno sull’investimento), c) l’analisi del punteggio SEO attraverso analisi operate da software quali  SEMRUSH, 4) I CMS di nuova generazione che integrano tutte queste informazioni and much much more…

Un lab che come sempre ci aiuterà a conoscere le straordinarie opportunità che la rete può offrire alle nostre attività imprenditoriali turistiche.
As usual, impossibile mancare!

Per iscriversi gratuitamente (max 3 per impresa turistica) compilate questo form:

Articolo by Marco de la Pierre – dotFlorence Lab team
0

Consapevolezza, Umiltà, Azione. 3 Keywords per il nostro futuro di imprenditori turistici!

Quando: Mercoledì 22 Marzo ore 15-18
Dove: Hotel Adriatico
Chi: Imprenditori filiera lunga hospitality (hotel, b&b, agriturismi, appartamenti, ostelli, guide turistiche, wedding planner, tour operator..)
Docenti: Marco de la Pierre, Edoardo Bini + intervento di un’imprenditrice locale (sezione: dotCommunity)

guardastelle.com
courtesy of guardastelle.com

Cosa c’entra l’acronimo AHA (Awareness, Humility, Action) con il vostro futuro di imprenditori turistici?

Dobbiamo sempre essere consapevoli che potrebbe esistere una strada nuova, diversa, migliore per gestire la nostra impresa (e la nostra vita, oserei dire!).

Un buon esempio potrebbe essere che solo recentemente ho scoperto che esiste un modo migliore e più efficace per allacciarsi le scarpe (diverso da quello che mi hanno insegnato quando avevo 6 anni e che ho sempre seguito ciecamente fino adesso!).

Quando avevo 18 anni già capii – grazie ad un mio compagno di squadra – che il mio modo di allacciarmi le scarpe non era ottimale se volevo giocare un’intera partita di basket senza rischiare di farmi male. Un buon reminder dell’importanza di rimanere umili e ascoltare gli altri che potrebbero saperne più di noi!

Se vogliamo crearci un futuro migliore dobbiamo entrare in azione. E una delle azioni più potenti è abbastanza semplice da capire: dobbiamo imparare a farci domande migliori!
Per esempio..vi siete mai chiesti a cosa servono quei 2 buchetti extra presenti nelle scarpe da corsa e da trekking? Io l’ho scoperto solo recentemente, alla veneranda età di 42 anni!

Questi buchetti li ho sempre visti e li ho sempre ignorati….fino a che recentemente non mi sono imbattuto in un video (con più di 55 milioni di visualizzazioni in youtube!!) che spiega esattamente a cosa servano. Praticamente sono pensati per creare un nodo utile ad evitare le vesciche ai piedi e per tenere le scarpe più aderenti – per lungo tempo – al piede.
Una volta scoperta l’utilità dei buchetti sono rimasto scioccato per il fatto che per lunghi anni la mia mancanza di curiosità mi avesse impedito di farmi la domanda giusta impedendomi anche quindi di darmi la risposta giusta.
Questo mi ha fatto riflettere sulle tante domande che quotidianamente  evitiamo di porci ma che in realtà potrebbero migliorare sensibilmente la qualità della nostra vita.

dotlab22marzo

(il video sarà mostrato in occasione del Lab del 22 Marzo – ore 15-18 @ Hotel Adriatico)

Ma che cosa ha a che fare questo semplice video tutorial (semplice sì, ma con 55,748,256 views!) con il nostro futuro di imprenditori del turismo? Tutto.

Noi del dotFlorence Lab siamo convinti che il futuro dell’hospitality sia pieno di straordinarie opportunità; il problema è che siamo talmente concentrati nelle attività quotidiane (e chi lavora nella filiera lunga del turismo sa bene di cosa parlo) che non riusciamo ad essere neanche consapevoli di queste opportunità (come dimostra la scoperta di un metodo migliore per allacciarsi le scarpe a 40 anni più che suonati!)

Secondariamente, spesso ci manca l’umiltà di riconoscere che potrebbe esistere un modo migliore di fare quello che facciamo ogni giorno (per esempio in campi quali: il web marketing, il revenue management, la procedura di check-in, il follow-up cliente, la strategia social, le attività SEO o le campagne Adwords, la gestione del blog, il miglior metodo per la gestione dello staff pulizie, la strategia per incrementare quantità e qualità delle recensioni, il metodo migliore e più rapido per rifare i letti, il tempo medio per organizzare una colazione perfetta, etc..)

Leggi tuttoConsapevolezza, Umiltà, Azione. 3 Keywords per il nostro futuro di imprenditori turistici!

0