Due Chiacchiere con … Federica Ianniciello, imprenditrice agricola a Casa Podere Monti

casa podere monti

La 7° protagonista della nostra rubrica è Federica Ianniciello, imprenditrice agricola di “Casa Podere Monti자바 가상머신 다운로드. Durante i nostri Dotflorence Lab abbiamo spesso preso ad esempio un video di Casa Podere Monti, girato ben tre anni fa, ma che regala sempre emozioni allo stato puro 다운로드!

Federica è una giovane mamma con le idee chiare e la passione nel sangue, che ha saputo reagire in modo resiliente ed efficace alla crisi momentanea 다운로드.

Ecco le sue risposte in forma integrale, buona lettura!

1. Presentati come all’Anagrafe: nome, cognome, luogo e data di nascita …
Sono Federica, ho 34 anni e sono nata a Poggibonsi in provincia di Siena ma vivo a Casole d’Elsa (il mio adorato paese) da tutta la vita 무료 고화질 이미지 다운로드.

2. Presentati come imprenditrice e raccontaci la tua ‘impresa’.casa podere monti
Sono un’imprenditrice agricola con un lunghissimo periodo di “praticantato alle spalle” 다운로드. Quando avevo solo 5 anni i miei genitori hanno deciso di ristrutturare il nostro casale ed entrare già nel lontano 1991 nel mondo del turismo che in quegli anni era in forte ascesa 다운로드. In pratica sono cresciuta in mezzo a turisti provenienti da tutto il mondo e questo ha influenzato e ‘dirottato’ anche i miei studi, avendo in mente di portare avanti il progetto della mia famiglia; ho fatto il liceo linguistico e alcune esperienze all’estero sempre per ottimizzare le lingue straniere (soggiorni in famiglie straniere) 다운로드. All’università ho studiato giurisprudenza ma poi ho capito a metà percorso che era meglio approfondire le lingue e il mondo del turismo tramite delle esperienze in altre strutture sempre nella nostra zona 강남 스타일 mr.

3. Quali sono gli aspetti che ti piacciono di più della tua passione/lavoro?
Innanzi tutto Podere Monti è la mia casa e la mia creatura 다운로드. Potrei dire che vederla crescere e prosperare, riscuotendo un grande entusiasmo da parte dei nostri ospiti mi riempie di soddisfazione. Quindi potrei dire che la cura del podere stesso (e ne richiede tanta!) mi appassiona moltissimo, a cui si aggiunge il mio spiccato interesse a incontrare sempre persone nuove 다운로드.

4. Ci sono degli aspetti che ti piacciono di meno?
Sicuramente la burocrazia che regolarmente va sbrigata e l’attuazione di certe normative che riguardano il mondo dell’ospitalità ma che spesso poco si adattano in pratica ad un ambiente rurale come il mio.

5. Racconta, a grandi linee, una tua giornata tipo prima e dopo il coronavirus.
Nel mio “prima” non esisteva propriamente una giornata tipo a causa del mio ruolo multitasking qui in azienda. In certe giornate spaziavo dalla pulizia degli alloggi all’accoglienza degli ospiti, in altre mi piscina podere montidedicavo interamente alle cooking classes, in altre ancora al lavoro di back office, gestione delle prenotazioni, cura del giardino, ecc… Nel mio “dopo” ancora non esiste una giornata tipo (complice anche l’arrivo del nostro primo figlio che ha movimentato ancora di più la situazione!) ma ovviamente tutte le attività legate all’accoglienza sono cessate. Sia io che la mia famiglia ci dedichiamo ancora a tempo pieno alla cura del podere che ci prende sempre molto tempo e che penso sinceramente ci abbia salvati. Il poter godere di ampi spazi all’aperto (12 ettari tra coltivazioni e bosco) ci ha permesso di soffrire un po’ di meno il distanziamento sociale e conservare una piccola libertà che a molti invece è negata. All’interno della giornata cerco sempre di ritagliarmi qualche ora per poter portare avanti il lavoro di ufficio e mantenermi informata per cercare di essere il più pronti possibile quando ripartiremo.

Leggi tuttoDue Chiacchiere con … Federica Ianniciello, imprenditrice agricola a Casa Podere Monti

3+

Due chiacchiere con Elva Conti, Guida Turistica per “Vocazione” a Firenze e dintorni…

guida turistica

Quinta protagonista della nostra rubrica è Elva Conti, guida turistica certificata che da 10 anni lavora sul territorio fiorentino 다운로드. Elva, durante questa quarantena, si è dedicata alla formazione personale tramite corsi online e soprattutto alla sua bambina di 15 mesi che, oltre all’impegno, le regala molte soddisfazioni 조선일보 명조체 다운로드!

Ecco le sue risposte in forma integrale, buona lettura!

1. Presentati con le tue generalità (nome cognome, età, luogo di nascita)
guida turisticaMi chiamo Elva Conti, ho 39 anni e sono nata in Svizzera ma sono cresciuta in Calabria e da vent’anni vivo a Firenze vmware 15.

2. Presenta la tua struttura/lavoro/missione/ecc.
Lavoro come Guida Turistica abilitata per la città di Firenze e provincia dal 2010 dopo aver terminato gli studi universitari in Lingue e Letterature Straniere 이철희 의 이쑤시개 다운로드.

3. Perché hai deciso di fare questo lavoro?
Ho scelto questa professione in modo così naturale che io la definisco una “Vocazione”, è stato amore a prima vista 다운로드. Il primo fan è stato il mio futuro marito che vedendomi così aperta e socievole mi ha spinto verso la professione perché ”non mi vedeva chiusa in un ufficio” e, in effetti, dopo la mia prima visita guidata, ho capito che aveva ragione 먼데이.

4. Quali sono gli aspetti che ti piacciono di più del tuo lavoro?
La mia propensione al contatto umano, all’essere così appassionata all’arte ma anche allo stare in compagnia delle persone mi ha fatto capire che questa professione era cucita perfettamente addosso a me…ecco questo è l’aspetto che mi piace di più del mio lavoro 하이 스쿨 뮤지컬 영화 다운로드.

5. Quali sono gli aspetti che ti piacciono di meno? guida turistica
Quello che invece non amo molto è lo stare un po’ in balia del Meteo (l’estate a 40 gradi e l’inverno a -1 e con pioggia scrosciante) e ovviamente il fatto di dover lavorare seguendo la stagionalità quindi calcolare un 6-8 mesi di lavoro all’anno; un aspetto da non sottovalutare è anche quello della salute e degli infortuni, come tutti i liberi professionisti non ho malattie né ferie e/o congedi pagati 다운로드.

6. Racconta una tua giornata tipo.
Di solito, la mia giornata lavorativa, iniziava dopo che avevo portato la bambina al nido 머나먼제국. Aspettavo i clienti, che per me in genere sono coppie e/o famiglie, alla basilica di Santa Maria Novella e iniziavo il percorso che dura 2 o 3 ore a seconda dell’itinerario scelto 다크독 버그판 다운로드. Di solito finivo al Duomo in modo da poter iniziare con un’altra coppia o un’altra famiglia e poi a fine giornata rientravo a casa. I percorsi sono tanti e si possono anche costruire insieme al cliente.

In questo periodo di pausa forzata, le mie giornate si sono totalmente trasformate e passo il mio tempo in compagnia di mia figlia e di mio marito in un piccolo appartamento. La situazione non è stata molto semplice soprattutto per mia figlia che dopo qualche tempo chiusa in casa ha cominciato a dare segni di insofferenza, per questo motivo abbiamo cominciato a cucinare, fare pic-nic sul balcone di casa e creare un piccolo luna park con tanto di palline nel salotto di casa.

Leggi tuttoDue chiacchiere con Elva Conti, Guida Turistica per “Vocazione” a Firenze e dintorni…

3+

Due Chiacchiere con Claudia Moritz, Wedding Planner e Mamma a tempo pieno

wedding planner

La quarta protagonista della nostra rubrica è Claudia Moritz Wedding Planner in Tuscany, di origini tedesche ma con una grande passione per la Toscana e per il vino 다운로드!

Ecco le sue risposte in forma integrale, buona lettura!

1. Presentati con le tue generalità (nome cognome, età, luogo di nascita)
Sono Claudia Moritz, ho 37 anni e sono nata a Lipsia in Germania, ma vivo ormai da 18 anni in Italia, di cui 10 anni in Toscana 다운로드.

2. Presenta la tua struttura/lavoro/missione/ecc. claudia moritz

Sono una wedding planner, ma preferisco dire che organizzo wine weddings ed eventi 😉 Ecco la parola “vino” dice già tutto: molti dei miei matrimoni ed eventi sono organizzati in tenute di vino, perché le mie coppie non cercano un matrimonio in un castello, vogliono vivere l’emozione della dolce vita italiana e degli aspetti legati all’enogastronomia, e perché no, anche in un modo più sostenibile adobe flash player 11 다운로드. I miei matrimoni o i miei eventi sono focalizzati intorno alla tematica del vino e quindi organizzati presso: tenute di vino, luoghi con vista vigneti, destination wedding con degustazioni in cantina o esperienze enogastronomiche; questo concetto si può applicare anche a “family réunions” oppure a “corporate events” che hanno un legame con il mondo del vino 다운로드.

3. Perché hai deciso di fare questo lavoro?
Il mio percorso professionale è stato abbastanza naturale ed è avvenuto gradualmente 다운로드. Ho iniziato a lavorare nel mondo del vino nel 2004. All’inizio ho lavorato nel settore dell’ospitalità, cioè nella gestione dell’accoglienza 아리따움 매거진 다운로드. Poi dal 2006 sono entrata in un’altra azienda dove ho cominciato ad organizzare anche eventi, convention per 200 persone, e poi matrimoni. Dopo essermi trasferita con la mia famiglia in Toscana, ho valutato il fatto che potesse essere il momento giusto per creare un mio progetto, una mia attività, e così, ormai dal 2014, organizzo i miei wine weddings ed eventi 다운로드.

4. Quali sono gli aspetti che ti piacciono di più del tuo lavoro?

Le emozioni, soprattutto durante le ultime preparazioni e naturalmente i matrimoni stessi 다운로드. Accompagnare una coppia per quasi o per più di un anno e poi vedere realizzato il loro sogno, è una soddisfazione molto bella e difficile da spiegare 다운로드. Inoltre, amo conoscere altre persone. Ancora oggi sono in contatto con la maggior parte delle coppie, mi mandano cartoline delle nascite dei loro bimbi o mi chiamano per vedermi quando tornano in Toscana, e qualche volte organizzo anche altri eventi per loro 다운로드.

Anche in questo periodo continuano a scrivermi, giusto oggi una coppia mi chiedeva se gli potevo consigliare qualche ricetta da fare durante il lockdown che gli ricordasse il loro wedding weekend in Toscana. Mi ritengo davvero fortunata perché si crea un rapporto che spesso dura molto più del lavoro fatto e credo non ci possa essere più soddisfazione e gratificazione di questo.

5. Quali sono gli aspetti che ti piacciono di meno?
Gli aspetti burocratici. Per aspetti burocratici intendo i documenti da seguire per ottenere i nulla osta per matrimoni, quindi ambasciate, tribunali ecc. e per questo ci vuole tanta pazienza.

Leggi tuttoDue Chiacchiere con Claudia Moritz, Wedding Planner e Mamma a tempo pieno

4+

L’Eterna Domenica e il Content Marketing

Content Marketing

L’Eterna Domenica e il Content Marketing: cronaca di un Tempo che regala Tempo 

tempo che regala tempo“L’Eterna Domenica e il Content Marketing: cronaca di un Tempo che regala Tempo” sembra il titolo di un buon romanzo ma in realtà è ciò che provo durante questa permanenza forzata a casa, dove tutto sembra essersi fermato, in attesa che il male passi, il virus in qualche modo esaurisca la sua forza e tutto torni alla normalità 삼성 무선랜 드라이버 다운로드.

Che cosa lega l’Eterna Domenica al Content Marketing? Azzardo una risposta: riuscire a gestire il tempo a disposizione in modo costruttivo 다운로드. Nel web troviamo tanti buoni suggerimenti su come passare il nostro tempo, dal fare ginnastica alla possibilità di migliorare le proprie competenze seguendo corsi online, ma non sempre riusciamo a mettere in pratica i buoni consigli 다운로드.

Sentimenti contrastanti, l’idea di essere in ferie, la preoccupazione e l’ansia per il prossimo the perfect housewifefuturo, si accavallano creando alla fine un ulteriore lockdown personale che ci inchioda nel tedio delle nostre mura 다운로드. Dobbiamo però fare uno sforzo e riuscire a ottimizzare tutto questo tempo a disposizione, intervallando le lavatrici e le pulizie domestiche con altre attività; un loop da ‘massaie forsennate’ al quale dobbiamo rubare del tempo costruttivo, magari pensando a progetti rimasti troppo a lungo nel cassetto o pensare a strumenti che possano migliorare la nostra attività lavorativa 다운로드.

Guardando il triste calendario delle ‘non prenotazioni’ della mia struttura, ho pensato: “Perché non riguardare tutti i testi dei miei annunci?” Perché non adoperare parte dell’Eterna Domenica per fare un po’ di Content Marketing 다운로드? E così ho iniziato a leggere, scrivere, ottimizzare, alla ricerca di un testo ‘perfetto’ o almeno che fosse coerente con la mia proposta di valore aggiunto 프린세스메이커2 리파인 다운로드.

“Lockdown time”: l’Eterna Domenica dedicata a costruire il tuo Content Marketing

In questo tempo che si può identificare con un’eterna domenica, perché sembra non finire mai, possiamo prendere i nostri testi e migliorarli, tenendo in considerazione diversi aspetti 다운로드. Lo stesso Airbnb, proprio in questi giorni, ci invita ad aggiornare i nostri annunci, dandoci tutta una serie di consigli 인비전 다운로드.

Dalla mia piccola scrivania anch’io vi propongo un’attività ed è quella di guardare i testi delle descrizioni dei vostri annunci e dargli, per così dire, una ‘rispolverata’ per fare del buon Content Marketing 다운로드.

Partiamo dalle base: che cos’è il Content Marketing? Perché se ne sente parlare così tanto? E perché dovrei ‘introdurlo’ nella descrizione delle mie camere, della mia struttura ricettiva, del mio prodotto e/o servizio?

Dire che la mia struttura ricettiva è bella, grande e spaziosa e dotata di tutti i comforts è sicuramente utile ma è un tipo di informazione piatta, senza prospettiva, senza immaginazione, senza identità; in altre parole: comune.

I testi di un sito aziendale, che vende prodotti alimentari, devono essere certamente descrittivi ed evidenziare le caratteristiche peculiari di quei manufatti come qualità, provenienza, certificazioni, ecc. ma anche rispondere a tutte quelle domande ‘latenti’ che stanno alla base di ogni ricerca: da dove provengono i prodotti? Quali sono le connessioni con il territorio? Altre caratteristiche da sottolineare?

Leggi tuttoL’Eterna Domenica e il Content Marketing

4+

Human Resources philosophy at Collab (The Student Hotel in Florence)

Article by Megan Kogan (Human Resource Student @ FUA)
Collab Florence at The Student Hotel
It has been over a year since I studied in Italy 6언더그라운드. As I am reminded of my time there by fellow students beginning their adventures, I keep thinking back to one place in particular: The Student Hotel (TSH), and how it is revolutionizing the idea of co-working space 맨온파이어 자막.
TSH has tackled bringing motivation and creativity into the workplace “The Collab”, preventing burnout, and reducing employee turnover 유튜브 음악만 다운로드.

I first visited The Student Hotel with Florence University of the Arts (FUA) Human Resource Management professor Marco de la Pierre, while on a learning excursion javascript ie 파일. As soon as I stood in front of the enormous glass doors, I knew that this was no typical hotel; this was something extraordinary 다운로드.


Walking in and being immersed in pink light and the opportunity to sit on swings was the first clue that this hotel would be memorable ms project 2013. Although the pink light and swings are amusing, this led me to wonder what purpose they really served.

As we entered, Marco explained to us that one of the biggest dilemmas that employers face is motivating their employees 멜로망스 동화. Motivating employees is not simple by any means. Every person is motivated by various factors ranked by their priorities. There are differences in how to motivate employees by generations, genders, culture, personality types, and more; as an employer, it is your responsibility to make sure your biggest resource, your human resources, are being productive r 소프트웨어.

Leggi tuttoHuman Resources philosophy at Collab (The Student Hotel in Florence)

4+