DotFlorence Lab Ottobre 2015 – 2 Workshop intensivi per affrontare in modo vincente la stagione 2016!

Nelle giornate di Mercoledì 21 Ottobre e di Mercoledì 28 Ottobre 2015 si svolgerà la II Edizione del DotFlorence Lab Premium, workshop intensivo sui temi del:

dotflorencelab2015

WEB MARKETING
CONTENT MARKETING, IDENTITA’ E USP
REVENUE MANAGEMENT
STRATEGIE SEO
SOCIAL MEDIA MARKETING 
REPUTATION MANAGEMENT
BUSINESS PLAN, OBIETTIVO STRATEGICO, GESTIONE KPI
PIANIFICAZIONE FINANZIARIA

FISCALITA’ SETTORE TURISTICO

Il workshop si svolgerà in 2 sessioni Mercoledì 21 Ottobre e Mercoledì 28 Ottobre, i docenti saranno:

Marco de la Pierre – Web marketing
Paolo Ramponi – Strategie SEO & SEM

Eduardo Giordanelli – Cultura d’impresaPaolo Ramponi – Seo strategy
Federico Mantuano – Grafica e brand strategy
Sara Barni – Social Media Strategy
Daniela Carbonara – Revenue Management

Davide Sagulo – Fiscalità e Pianificazione finanziaria

Il costo d’iscrizione complessivo per partecipare ad entrambe le giornate è di €178 + Iva*.
Sconto team:
Il costo per il  2°, 3° e 4° iscritto della stessa impresa turistica è pari al 50% del costo di iscrizione (€89+Iva) – immetti codice promozionale: “team

*Il costo di iscrizione comprende i coffee break e il pranzo in un ristorante convenzionato della zona (crediamo che la pausa pranzo sia un un momento fondamentale per creare e rafforzare il network di professionisti che frequentano i nostri seminari e per questo è importante passarli tutti insieme!)

E’ possibile iscriversi al dotFlorence Lab Premium direttamente dalla form che trovate di seguito:


(Articolo by Marco de la Pierre – dotFlorence Lab)

0

Dal Sito Web al Progetto di Comunicazione integrato della vostra impresa turistica

dotflorence labDurante i dotFlorence Lab che si sono susseguiti da Ottobre ad oggi abbiamo sottolineato più volte quanto sia importante iniziare a pensare alla nostra comunicazione online non in termini di “Sito Web” ma in termini di “Strategia di Comunicazione integrata”.

Per comunicazione integrata si intende un approccio olistico alla nostra comunicazione online (e offline) che sia:

Schermata 2015-03-18 alle 17.22.41

 

 

 

 

 

Gli obiettivi del dotFlorence Lab Premium del 21 Marzo:

1)  Rendere consapevole l’imprenditore turistico della propria offerta turistica (in termini di target, USP, identità, obiettivo strategico, mission, vision, etc). Il punto fermo in un contesto in continua evoluzione è proprio la nostra identità.
2) Rendere coerente la nostra comunicazione multicanale, multimediale, multidevice (sulla base di quanto emerso al punto 1)
3) Far focalizzare la platea su concetti quali: identità, fiducia, empatia, emozione, condivisione, riprova sociale per rendere le strategie olistiche di web marketing efficaci e di successo
4) Offrire know-how (Cultura d’impresa e Revenue Management), strumenti operativi (Tourism Business Canvas) e di monitoraggio (Tavola KPI) che possano davvero risultare utili ad un imprenditore turistico del 2015
5)  Inquadrare tutte le azioni imprenditoriali nel contesto dei  “4 obiettivi dell’imprenditore turistico”

Gli obiettivi dell’imprenditore turistico:

Gli obiettivi dell’imprenditore turistico si possono riassumenre in:

1) OBIETTIVI ECONOMICI (fatturato, RevPar, CostPar, % dis., etc)
2) OBIETTIVI OPERATIVI (performances check-in, check-out, pulizie, colazioni, staff, etc)
3) OBIETTIVI CLIENTI (costo acquisizione clienti, % clienti ricorrenti, % clienti target, recensioni, performances social, etc)
4) OBIETTIVI DI SVILUPPO (ore formazione, nuovi progetti, etc) 

Tavola KPI
Il team del dotFlorence Lab ha creato un Cruscotto Aziendale per imprenditori turistici che consente di monitorare in maniera professionale tutti gli indicatori di Performances (KPI).
Questo cruscotto verrà (orgogliosamente) presentato al workshop del 21 Marzo e verrà fornito a tutti i partecipanti che potranno iniziare ad utilizzarlo sin dal giorno stesso!

COSTO ISCRIZIONE: €158 + Iva
Sconto del 50% (€79 + Iva) per gli altri soci e dipendenti della stessa struttura ricettiva (inserite codice sconto “team”)

COSTO RISERVATO PARTECIPANTI DOTFLORENCE LAB: €118+Iva (inserite codice sconto “dotlab”)
Iscrizione con sconto del 50%  (€59 + Iva) per gli altri soci e dipendenti della stessa struttura ricettiva (inserite codice sconto “dotlabteam”)

Potete iscrivervi al dotFlorence Lab del 21 Marzo “La Primavera della vostra impresa turistica”  attraverso il form che trovate di seguito.
Non dimenticatevi di inserire i codici di sconto! 

PAGAMENTO CON BONIFICO BANCARIO

E’ possibile effettuare il pagamento del dotFlorence Lab del 21 Marzo anche tramite bonifico Bancario intestato a dotFlorence Srl:

Credem Ag. 2 Firenze
IBAN: IT61Z 03032 02800 010000002623

Se avete dubbi sull’importo da corrispondere non esitate a contattare il nostro staff a: info@dotflorence.com

CONTATTI DOTFLORENCE TEAM

Ufficio dotFlorence 
Piazza della Vittoria, 6
Tel. 055 36 21 81
Mob. 320 29 89 613 / 8 
Mail: info@dotflorence.com

 Articolo by Marco de la Pierre – dotFlorence Lab

0

Le 5 procedure fondamentali per il successo della vostra impresa extra-albeghiera!

Diciamocelo francamente, la maggior parte degli imprenditori extra-alberghieri non investe il proprio tempo a realizzare procedure per standardizzare il lavoro nella propria impresa turistica.keep calm e segui le procedure!

Questo perchè spesso le ritiene talmente semplici e immediate che qualunque dipendente, collaboratore o addirittura stagista potrebbe e dovrebbe poterle eseguire in piena autonomia.

Il problema è che il compito che viene loro assegnato viene portato a termine con le tempistiche e le  modalità della persona che esegue fisicamente quel compito.
E il servizio erogato spesso non risulta quindi in linea con gli standard qualitativi richiesti e promossi dall’azienda!

Un vero imprenditore extra-alberghiero desidera (o meglio, esige!) che i compiti svolti nella propria impresa vengano portati a termini secondo standard chiari e definiti a monte, e cioè con gli stessi tempi, con le stesse modalità e con lo stesso livello qualitativo indipendentemente da chi si trovi a svolgere fisicamente quel compito!

Per poter raggiungere una qualità standardizzata nell’erogazione di un bene o servizio è necessario adottare delle procedure (anche semplici) che devono essere conosciute, condivise ed applicate da tutti.

INDIVIDUARE LE PROCEDURE DA IMPLEMENTARE

In linea teorica potremmo proceduralizzare ogni singola attività del nostro business extra-alberghiero. Ma quali sono le attività da proceduralizzare in via prioritaria?procedura check out hotel B&B
Per capirlo dobbiamo rispondere ad alcune importanti domande:

– Quale compito una volta proceduralizzato permetterebbe di ottenere migliori risultati?
– Quale sono le criticità nell’erogazione del mio servizio?
– Quali sono le attività più difficili da spiegare ai nuovi collaboratori?
– Quale compito viene svolto con standard qualitativi molto variabili di volta in volta?
– Quali sono quelle attività che vengono percepite non positivamente ( o anche con giudizi variabili) dai miei clienti?
– Quale compito sta sottraendo tempo in modo ingiustificato all’azienda extra-alberghiera?

Le procedure che si devono implementare in una struttura ricettiva extra-alberghiera sono (almeno) 5:

1) Procedura Check-In
2) Procedura  Check-Out
3) Procedura Follow Up
4) Procedura F&B
5) Procedura RC

Naturalmente anche altre procedure possono essere implementate dall’imprenditore, ad  esempio:

6) Procedura aggiornamento OTA
7) Procedura gestione magazzino
8) Procedura aggiornamento Social Ntwrk
9) Procedura content mkt
10) Procedura aggiornamento KPI

Il nostro consiglio è quello di proceduralizzare solo le mansioni più importanti e fra queste quelle che verranno eseguite da persone diverse.

Leggi tuttoLe 5 procedure fondamentali per il successo della vostra impresa extra-albeghiera!

0

dotFlorence Lab 21 Marzo 2015 – Il corso che cambierà la visione della vostra PMI turistica!

dotLab21MarzoPremiumAvete mai scritto un Business Plan semplificato per la vostra attività turistica ricettiva?
Avete mai impostato i KPI con i numeri chiave per monitorare le performances della vostra piccola media impresa turistica extra-alberghiera (B&B, Agriturismo, Appartamento turistico, villa, etc)?
Avete mai avuto la possibilità di approfondire il Revenue Management Extra-Alberghiero (disciplina fondamentale che ogni gestore/imprenditore dovrebbe conoscere)?
Avete mai approfondito le tematiche della fiscalità con la possibilità di confrontarvi direttamente con un commercialista esperto di imprese turistiche alberghiere ed extra-alberghiere?

Partecipando al workshop Premium del dotFlorence Lab  del 21 Marzo 2015 avrete la possibilità di approfondire tutte queste tematiche in modo pratico e divertente (sennò le 8 ore di lezione non passano più…!) grazie alla proiezione di video, alla presentazione di case studies “inspirational” e grazie ad un approccio molto pratico con esercitazioni personalizzate che vi permetteranno di conoscere gli strumenti che ogni imprenditore turistico dovrebbe utilizzare quotidianamente.

Per non perdervi la lezione più importante della stagione organizzata non a caso il giorno di Primavera a pochi giorni dalla Pasqua e dall’inizio dell’Alta stagione  turistica, iscrivetevi subito al corso:

Leggi tuttodotFlorence Lab 21 Marzo 2015 – Il corso che cambierà la visione della vostra PMI turistica!

0

dotFlorence Lab 18 Febbraio – Revenue Management per B&B, appartamenti, agriturismi

dotflorencelab revenue managementRevenue Management…questo “sconosciuto”!

Coloro i quali, come il sottoscritto, si trovano a dover gestire quotidianamente ed in prima persona una piccola attività ricettiva, hanno avuto spesso a che fare con questo termine, che letteralmente significa “gestione dei ricavi”.

Tante volte da bambino,  nella piccola pensioncina di famiglia,  sentivo ripetere da mio padre la stessa frase: “piuttosto la tengo vuota quella stanza piuttosto che svenderla!”… la domanda sorge spontanea: è possibile massimizzare i ricavi di una struttura ricettiva diminuendo il prezzo di vendita di una camera?

Esiste un prezzo minimo per il quale risulta comunque conveniente vendere una camera?

Quali sono i fattori che concorrono a determinare il “giusto” prezzo per quella camera in quella data?

A queste domande risponde il Revenue Management alberghiero, un insieme di tecniche di pricing, canali di distribuzione, strategie di vendita e di promozione, che si basano sulla conoscenza di dati storici e statistici dell’azienda ricettiva.

Il termine “Revenue Management” nasce alla fine degli anni Settanta negli Stati Uniti, nel settore aereo, come conseguenza della “deregulation” (liberalizzazione)  delle tratte e delle tariffe aeree operata dal governo per stimolare un mercato basato sulla libera concorrenza degli operatori.

Il settore dell’ospitalità, è caratterizzato da alti costi fissi di gestione , bassi costi variabili, deperibilità e assenza di stoccaggio (una camera non venduta ieri non può essere venduta oggi, con conseguente mancato ricavo da parte dell’azienda). Per questo  ha mutuato molti dei concetti del RM aereo, estrapolandoli in un contesto molto complesso in cui fattori micro e macroeconomici, geopolitici, climatici o mediatici, possono modificare in maniera determinante gli equilibri di un’azienda.

Un luogo comune è quello che relega il Revenue Management come materia riservata alle grandi compagnie alberghiere e ai grandi hotel. Al contrario le tecniche di RM si possono applicare con successo anche alle piccole strutture ricettive, in modo da vendere tutte le camere disponibili alle tariffe migliori possibili.

Il 18 febbraio Daniela Carbonara, Revenue Manager di Ge.Co. srl, spiegherà quali sono i fattori chiave da prendere in considerazione in  per poter massimizzare i profitti della propria azienda.

PER ISCRIVERSI GRATUITAMENTE AL LABORATORIO DI REVENUE MANAGEMENT DEL 18 FEBBRAIO 2015:

Alessandro Fiorini – Gestore Hotel Careggi (Firenze)
0