Alla conquista del mercato turistico Cinese!

Con un Pil in crescita del 10% nel 2010, non stupisce pensare che attualmente la Cina rappresenti la seconda economia al mondo per importanza.

Nell’arco degli ultimi vent’anni, grazie alla politica della porta aperta promossa da Deng Xiaoping, alle modernizzazioni e alla creazione delle Zone a Statuto Speciale (Zes), la Cina è diventata un importante mercato nonché uno dei più importanti partner commerciali dell’Italia (come confermano anche i più recenti dati ISTAT).

Questo è anche dovuto a un modello di crescita economica fortemente basato sullo sviluppo della domanda interna e non tanto sul meccanismo delle esportazioni, che rende così di fatto la Cina un paese estremamente dinamico, con un tasso di crescita in forte espansione.

Si calcola infatti che nei prossimi quattro anni il tasso di crescita si manterrà stabile e, se si considera che già oggi ben 25 città hanno più di 10 milioni di persone, è evidente che si tratta di dati che parlano di un Paese destinato a crescere in maniera esponenziale.

Già molte aziende italiane sono attualmente presenti in Cina e si prevede che molte altre seguiranno questa strada entro il 2015.

Questo si traduce concretamente in grandi opportunità di scambio e possibilità di relazioni commerciali per il nostro Paese, che può vantare una lunga tradizione di contatti e confronti con la Cina già a partire dall’epoca dei viaggi di Marco Polo (1254-1324).

Ma, oltre a essere un importante mercato dal punto di vista industriale ed economico, la Cina rappresenta – forte di una popolazione di quasi 1 miliardo e mezzo di persone con una ricchezza pro capita in continua crescita –  una potenziale risorsa senza limiti per il turismo verso l’Europa e verso l’Italia

Infatti con l’aumento generalizzato e diffuso del benessere, con il rinnovato interesse per la cultura e l’arte e anche grazie agli ottimi rapporti che hanno da sempre caratterizzato storicamente le relazioni Italia-Cina, l’Italia è diventata una delle nuove mete piu’ ambite dai turisti cinesi.

Leggi tuttoAlla conquista del mercato turistico Cinese!

0

Stages e Tirocini a Firenze settore IT!!

Corso di Teoria e Tecnica dei Nuovi Media Universita' Firenze 2011Si e’ appena concluso il Corso di Teoria e Tecnica dei Nuovi Media presso l’Universita’ di Firenze tenuto dal Prof. Delapierre con il contributo determinante di alcuni professionisti locali e nazionali del settore IT (Information Technology) che hanno raccolto l’invito di presentare ai ragazzi il mondo delle Nuove Tecnologie dal punto di vista imprenditoriale e istituzionale trasformando di fatto il Corso in un Mini Master nel quale alla robusta parte teorica (Anderson, Shirky, Jenkins, Tapscott, Baladin..) e’ stata affiancata l’esperienza di professionisti del settore con l’obiettivo di aiutare gli studenti a creare un link virtuale fra i libri che stanno studiando ed il mercato del lavoro che li sta aspettando la’ fuori (non sempre a braccia aperte…).

Leggi tuttoStages e Tirocini a Firenze settore IT!!

0

Be Social @ Unifi! :: 24 Maggio lezione imperdibile!

MARTEDI’ 24 MAGGIO ore 18 – 19,30
presso l’Edificio D5 del Polo Universitario di Novoli

Corso Teoria e Tecnica dei Nuovi Media del Prof Marco de la Pierre
(collaboratori Paolo Epifani, Luca Tempestini)

si terra’ la lezione:

BE SOCIAL
Dal gioco al proprio job placement

con
Mirko Lalli

Direttore Comunicazione e Marketing Fondazione Sistema Toscana

Robert Piattelli
Co-founder BTO Educational
Ridefinire i propri comportamenti sui social network, magari non tutto in un botto, ma piano piano vuol dire iniziare un percorso di crescita, da ragazzi ad adulti.
Questo che sembra a prima vista una seccatura, getta i presupposti per una migliorare la qualità delle proprie connessioni, senza rinunciare al gioco, allo scherzo, alla propria identità..
Dedicato oggi a chi studia e domani si farà scegliere per un impiego, una ricerca, un’avventura imprenditoriale.
Istruzioni per l’uso

Sia Robert che Mirko si possono considerare fra i maggior esperti Italiani di Social Media, sono anche due ottimi comunicatori e terranno una lezione sulla gestione del network personale di relazioni 2.0 pensata proprio per chi sta per affacciarsi nel mondo del lavoro o per chi vuole magari ridefinire la propria posizione nel mercato lavorativo partendo proprio da un uso intelligente della rete e dei social network: facebook, linkedin, twitter, i blog, etc..

Lezione dunque – ca va sans dire – imperdibile per tutti i ragazzi della Facolta’!

Lezione aperta a partecipanti esterni previa comunicazione a marco.delapierre@unifi.it

0

40 anni di Internet. Follow the money…!

Accordo Microsoft Skype :: Maggio 2011Dopo il colpo messo a segno la settimana scorsa (maggio 2011) da Microsoft che ha acquistato l’operatore di telefonia online Skype credo sia utile ripercorrere i primi 42 anni (anche se sembrano 420!) di storia di Internet per fissare alcune date fondamentali.

Durante il Corso di Teoria e tecnica dei Nuovi media presento questa slide nel dettaglio perche’ ritengo che l’aspetto economico (di business) sia molto importante per spiegare l’evoluzione del panorama dei New Media.
“Follow the Money” diceva Giovanni Falcone: se si vogliono capire gli intrecci internazionali della malavita bisogna seguire i soldi!
E’ per questo che durante il Corso  concentriamo parte dell’attenzione sul Big Business che si muove intorno ai Nuovi Media.
Quindi facciamo la stessa cosa, seguiamo i bit dollari per capire le direzioni che sta seguendo Internet.

Leggi tutto40 anni di Internet. Follow the money…!

0

Regole di bon ton per Skype!

Le regole del perfetto Skypista!

 

Qualche settimana fa sulla rivista Internazionale, nella rubrica in ultima pagina “Le regole” sono state elencate alcuni principi base di bon ton per poter comunicare in modo efficace ed elegante via skype.

Confesso che alcune regole le ho integrate e alcune ne ho aggiunte io (ma non vi dico quali!) con l’obiettivo di darvi alcuni utili consigli per evitare cyberfiguracce (ai tempi del web 2.0 le insidie si nascondono ormai dietro ogni angolo…!)

 

REGOLE DEL PERFETTO SKYPISTA

1) Decora la tua postazione con luci e sfondo. Meglio se libri di marketing o filosofia. Evitare calendari di Max o scarpiere.

2) Non dire mai “Skypami”!

3) Il fatto che sia gratis non vuol dire che la zia ti deve chiamare ogni giorno dal Canada. Trovare il modo di spiegarglielo.

4) Non c’e’ bisogno di truccarti, ma devi vestirti. Se la chiamata e’ erotica fai il contrario.

5) A forza di essere invisibile lo diventerai davvero: nessuno ti chiamera’ piu’.

6) Pretesti per interrompere la conversazione come: ” scusami ti devo lasciare e’ appena entrato un cliente” non funzionano piu’, specialmente se sullo sfondo si intravede l’orsacchiotto sul letto di camera tua.

7) Per essere presentabili in una conference call con i tuoi capi puo’ anche bastare una camicia e una cravatta. Ma se sei nudo sotto ricordati di non alzarti all’improvviso per andare a prendere i documenti nell’altra stanza.

8 ) Mentre parli con un cliente e’ permesso bere un caffe’ ( meglio se lungo e in tazza grande che fa piu’ international…); e’ permesso anche mangiare ma solo cioccolatini (di marca con confezione elegante).
Sconsigliato assolutamente mangiare: panini, uova sode, banane.

Come vedete sono poche semplici regole che possono, se applicate, migliorare molto le vostre performance su skype e implementare il vostro business anche in modo drammatico!

And…Happy Skype Everybody!

Siti citati:

>> Internazionale.it
>> Skype.com

Articolo di Marco de la Pierre (dotFlorence Staff)

0