Consapevolezza, Umiltà, Azione. 3 Keywords per il nostro futuro di imprenditori turistici!

Quando: Mercoledì 22 Marzo ore 15-18
Dove: Hotel Adriatico
Chi: Imprenditori filiera lunga hospitality (hotel, b&b, agriturismi, appartamenti, ostelli, guide turistiche, wedding planner, tour operator..)
Docenti: Marco de la Pierre, Edoardo Bini + intervento di un’imprenditrice locale (sezione: dotCommunity)

guardastelle.com
courtesy of guardastelle.com

Cosa c’entra l’acronimo AHA (Awareness, Humility, Action) con il vostro futuro di imprenditori turistici?

Dobbiamo sempre essere consapevoli che potrebbe esistere una strada nuova, diversa, migliore per gestire la nostra impresa (e la nostra vita, oserei dire!).

Un buon esempio potrebbe essere che solo recentemente ho scoperto che esiste un modo migliore e più efficace per allacciarsi le scarpe (diverso da quello che mi hanno insegnato quando avevo 6 anni e che ho sempre seguito ciecamente fino adesso!).

Quando avevo 18 anni già capii – grazie ad un mio compagno di squadra – che il mio modo di allacciarmi le scarpe non era ottimale se volevo giocare un’intera partita di basket senza rischiare di farmi male. Un buon reminder dell’importanza di rimanere umili e ascoltare gli altri che potrebbero saperne più di noi!

Se vogliamo crearci un futuro migliore dobbiamo entrare in azione. E una delle azioni più potenti è abbastanza semplice da capire: dobbiamo imparare a farci domande migliori!
Per esempio..vi siete mai chiesti a cosa servono quei 2 buchetti extra presenti nelle scarpe da corsa e da trekking? Io l’ho scoperto solo recentemente, alla veneranda età di 42 anni!

Questi buchetti li ho sempre visti e li ho sempre ignorati….fino a che recentemente non mi sono imbattuto in un video (con più di 55 milioni di visualizzazioni in youtube!!) che spiega esattamente a cosa servano. Praticamente sono pensati per creare un nodo utile ad evitare le vesciche ai piedi e per tenere le scarpe più aderenti – per lungo tempo – al piede.
Una volta scoperta l’utilità dei buchetti sono rimasto scioccato per il fatto che per lunghi anni la mia mancanza di curiosità mi avesse impedito di farmi la domanda giusta impedendomi anche quindi di darmi la risposta giusta.
Questo mi ha fatto riflettere sulle tante domande che quotidianamente  evitiamo di porci ma che in realtà potrebbero migliorare sensibilmente la qualità della nostra vita.

dotlab22marzo

(il video sarà mostrato in occasione del Lab del 22 Marzo – ore 15-18 @ Hotel Adriatico)

Ma che cosa ha a che fare questo semplice video tutorial (semplice sì, ma con 55,748,256 views!) con il nostro futuro di imprenditori del turismo? Tutto.

Noi del dotFlorence Lab siamo convinti che il futuro dell’hospitality sia pieno di straordinarie opportunità; il problema è che siamo talmente concentrati nelle attività quotidiane (e chi lavora nella filiera lunga del turismo sa bene di cosa parlo) che non riusciamo ad essere neanche consapevoli di queste opportunità (come dimostra la scoperta di un metodo migliore per allacciarsi le scarpe a 40 anni più che suonati!)

Secondariamente, spesso ci manca l’umiltà di riconoscere che potrebbe esistere un modo migliore di fare quello che facciamo ogni giorno (per esempio in campi quali: il web marketing, il revenue management, la procedura di check-in, il follow-up cliente, la strategia social, le attività SEO o le campagne Adwords, la gestione del blog, il miglior metodo per la gestione dello staff pulizie, la strategia per incrementare quantità e qualità delle recensioni, il metodo migliore e più rapido per rifare i letti, il tempo medio per organizzare una colazione perfetta, etc..)

Infine, semplicemente la quotidianità e la routine ci impediscono di rimanere curiosi e abbastanza focalizzati sulle opportunità di crescita e miglioramento che potrebbero esistere intorno a noi.

Un ottimo metodo per rimanere curiosi sul futuro e le opportunità che può rappresentare è quello di farci continuamente nuove domande.

Nel mio caso adesso mi ricordo dei 3 principi (Consapevolezza, Umiltà, Azione) ogni volta che – prima di una sessione di jogging – mi allaccio le scarpe nel modo che è probabilmente (fino alla mia prossima scoperta!) il migliore possibile.

Il Lab di mercoledì 22 Marzo ci aiuterà a capire quali siano le domande migliori che dobbiamo porci come imprenditori turistici e inizieremo insieme a dare le prime risposte per un futuro che sia più brillante per noi e per la comunità di imprenditori che ci circonda (perchè se cresciamo tutti, è l’intera città, regione, nazione che ne beneficerà!)

Per iscriversi gratuitamente al Lab del 22 Marzo compilate il form che trovate di seguito (max 3 iscritti per azienda):

Articolo by Marco de la Pierre – dotFlorence Lab

0

Lascia un commento