Abat Jour eco-friendly B&B a Firenze, intervista con Paolo…

Paolo, B&B Abat Jour Firenze(Intervista realizzata da Marco de la Pierre, Responsabile Comunicazione di StudentsVille.it/DotFlorence.com)

Il B&B Abat Jour, Uno dei primi esempi di struttura ricettiva eco friendly di Firenze, per saperne di più vi invitiamo a leggere l’intervista con Paolo, gestore del B&B, e a visitare il loro sito ufficiale (il link è in fondo alla pagina..)

1) Quando è stata aperta la vostra struttura? Quante persone fanno parte dello staff?

Ho aperto Abatjour B&B nel  Giugno del 2000. la trasformazione in Eco-Friendly B&B è avvenuta circa un anno fa.
Oltre al proprietario, fanno parte dello staff due brave collaboratrici.

2) Quante camere sono presenti nella struttura? Qual’è il vostro target di riferimento (luxury, tourist, students)?

Sono disponibili 6 camere e il target di riferimento è indubbiamente la clientela turistica e, in secondo luogo, coloro che si spostano per lavoro tra i quali soprattutto coloro che necessitano di soggiornare a Firenze per prendere parte ai numerosi eventi che si svolgono alla Fortezza da Basso oppure al Centro Congressi.

3) Quanti turisti accogliete ogni anno? Quali sono le nazionalità più rappresentate (e in che percentuale, più o meno)?

Ogni anno sono centinaia i turisti che si rivolgono ad Abatjour. Tra le nazionalità più rappresentative (oltre all’Italia che la fa comunque da padrone negli ultimi due anni) indicherei gli Stati Uniti in generale ma anche l’Australia e il Canada (molto attratti dal servizio eco-friendly). Gli stati europei in generale (soprattutto Spagna e paesi dell’Est- Europa).

4) Perché consigliereste ad un turista di soggiornare in un B&B piuttosto che in Hotel? Qual è il momento dell’anno migliore per soggiornare presso di voi?

Come da tradizione il B&B è consigliabile a tutti coloro che ricercano un elevato rapporto qualità-prezzo e desiderano viaggiare ricercando e traendo soddisfazione anche dai rapporti interpersonali che necessariamente si instaurano all’interno di un B&B. Il rapporto e il servizio fornito al Cliente in un B&B è senz’altro superiore rispetto a quello di un hotel.

B&B Abat Jour di Firenze, la facciata5)      Qual è il valore aggiunto del servizio che offrite nel vostro B&B? Cosa significa Eco-Friendly B&B? 3 motivi per soggiornare presso la vostra struttura…

Il commento più frequente che viene lasciato scritto sul “guest’s book” oppure trasmesso oralmente dai nostri Clienti è : “home away from home”. Questo è rappresentativo di cosa i Clienti provino durante il loro soggiorno ad Abatjour. La qualità del servizio ed i rapporti interpersonali sono al primo posto e tutti gli sforzi sono diretti in quella direzione.

Particolarmente interessati alle politiche ambientali  (è evidente e necessario un piccolo sforzo da parte di tutti) abbiamo dedicato tempo e denaro per mettere in pratica degli accorgimenti di salvaguardia dell’ambiente che soddisfacessero i rigidi requisiti per far parte di varie catene ed organizzazioni di hotels e b&b (tra le quali EcoWorldHotel) che si caratterizzano per una ricerca sempre più avanzata di salvaguardia dell’ambiente. Siamo molto fieri di esserci riusciti e continuiamo gli sforzi per ridurre gli impatti ambientali.

Suggerirei di soggiornare da Abatjour perchè : 1) E’ charming (villino liberty di inizio secolo) 2) E’ famoso per la qualità e la gentilezza offerta ai Clienti 3) E’ innovativo e continuamente pronto a seguire i desideri dei Clienti e le tendenze del mercato turistico mondiale.

6)      … I punti di forza di Firenze..e quelli di debolezza…. Come si dovrebbe intervenire per migliorare l’offerta turistica e culturale della città? Avete un sogno o un progetto da realizzare?

Firenze è unica ed è famosa in tutto il mondo e continuerà sempre ad essere meta di visitatori ed ammiratori delle immense opere d’arte custodite in città. Nello stesso tempo occorre anche però riflettere sul fatto che tutto ciò avviene grazie ai nostri predecessori che hanno abitato la città durante i sette secoli precedenti. Grazie a loro Firenze è così bella e così famosa. Nell’ultimo secolo non è stato fatto davvero nulla per rendere la città ancora più magnifica e punto di riferimento della bellezza nel mondo. Questa è stata ed è la debolezza di Firenze.

Il sogno è quello di una politica di sviluppo e di crescita delle offerte da proporre al mercato mondiale sotto forma di eventi (per esempio un numero maggiore di fiere importanti a livello mondiale), un controllo rigoroso ed una politica che impedisca il più possibile che il visitatore subisca un cattiva accoglienza (non sfruttare lo straniero facendogli pagare prezzi fuori mercato per una corsa in taxi oppure un cattivo pasto in centro…) ed anche qualche opera nuova (per esempio a livello architettonico) che attragga la curiosità mondiale.

7)      5 Ristoranti, 5 locali, 5 monumenti, 5 destinazioni turistiche che suggerite sempre ai vostri clienti (almeno a quelli simpatici!…)

Tra i ristoranti sicuramente consigliamo quelli selezionati da noi e che offrono ai nostri Clienti un servizio speciale, quindi : Cipiglio, I Due G, Perseus, Borgo Antico, Quattro Leoni.

Le cose da vedere subito il primo giorno…o meglio i primi due giorni ! : Duomo, S. Croce, Uffizi, Ponte Vecchio e Piazzale Michelangiolo (con visita San Miniato e cimitero monumentale).

 L’escursione che va sicuramente per la maggiore è quella verso San Gimignano e Siena (nello stesso giorno). Ovviamente d’estate è obbligatorio un gelato od una cena all’aperto a Fiesole con vista dalla terrazza sopra San Francesco. Abitualmente i Clienti d’oltre oceano prediligono anche l’abbinamento Firenze – Cinque Terre (Liguria).

8 ) Quali sono i principali canali di comunicazione che utilizzate per promuovervi? Quanto conta Internet? Utilizzate anche il Web 2.0 (social network, face book, flickr, youtube, forum specializzati, twitter…)?

Internet otto ore al giorno, of course, e tantissimo Web 2.0. Negli ultimi anni è cambiato tantissimo il modo di comunicare tre le persone e di conseguenza anche con la Clientela. Siamo stati perciò costretti a modificare ogni precedente tipologia di advertising e lavorare in prima persona (con sforzi fisici ed quindi anche economici) in maniera intensiva e sempre più professionale.

 9) Come si è evoluto il vostro sito e la vostra comunicazione online negli ultimi anni?  Secondo la vostra esperienza quali sono gli strumenti fondamentali per la migliore gestione di un sito turistico?

Il sito ha ovviamente subito vari restyling nel corso degli anni fino a raggiungere l’obiettivo di essere sintetico e diretto allo scopo: mostrare la qualità di Abatjour Eco-Friendly e permettere in due click di prenotare la stanza nel periodo desiderato al prezzo migliore reperibile sul mercato.

10)  Avete mai considerato l’idea di inserire nel vostro sito un blog con contenuti aggiornati  o un video di presentazione della vostra struttura e dei vostri servizi?

Per adesso non abbiamo ancora sviluppato l’idea del blog (che comunque giornalmente in pratica realizziamo tramite Facebook). Nel breve futuro pensiamo di utilizzare anche quella forma di comunicazione.

11) Potete descrivermi brevemente l’andamento delle prenotazioni presso le vostre strutture negli ultimi anni? Siete ottimisti per il futuro? Perché?

Sempre ottimisti perchè Firenze sarà comunque una meta da visitare anche per questo secolo. La crisi mondiale ha sicuramente distrutto ogni politica morale dei prezzi ed ha comportato molte difficoltà per le piccole strutture impossibilitate a reggere la politica dei prezzi al ribasso imposta dalle catene alberghiere. Chi resisterà avrà sicuramente dei vantaggi in futuro. Ma la ripresa si preannuncia lenta per ovvi motivi. La nostra politica rimane quella della fidelizzazione dei nostri numerosi Clienti che hanno avuto il piacere di soggiornare ad Abatjour nel corso di questi ultimi dieci anni !

12)  Cosa ti piace di più del tuo lavoro? Hai qualche storia particolare da raccontare?

Sicuramente la cosa più bella di questo lavoro è la possibilità di vedere quotidianamente come gli sforzi effettuati per migliorare il servizio vengano apprezzati dalla clientela. Il rapporto interpersonale con tutti i Clienti, ti permette di cogliere qualsiasi piccola sfumatura e di trarre immediata soddisfazione dai successi ottenuti. In questo direi che si differenzia notevolmente la gestione di un B&B da quella di un hotel molto più impersonale

Visita il sito del B&B Abat Jour: www.abatjourflorence.it
Trova altri B&B di Firenze in  www.bedandbreakfastflorence.com by DotFlorence Srl!

Intervista a Paolo Manini realizzata da Marco de la Pierre  (Dotflorence.com staff)

0

Lascia un commento