Gutenberg, Copernico, TripAdvisor. L'inevitabile, insostenibile leggerezza della recensione.

dotflorencelab-19novNel 1455 Gutenberg inventa in Germania la stampa a caratteri mobili. Il mondo non sarà più lo stesso.

Nel 1969 prende vita negli Stati Uniti Arpanet (l’embrione del futuro Internet gestito dal dipartimento della Difesa Americano).

Nel 1991 a Ginevra nasce il World Wide Web dove le singole pagine sono collegate alle altre attraverso gli hyperlink.

Nel 1993  il Cern di Ginevra rende libero l’accesso al World Wide Web per permettere a tutti di svilupparvi le proprie applicazioni.

Nel 2000 nasce TripAdvisor. La comunicazione turistica cambierà per sempre.

Nel 2004 nasce il Web 2.0. E’ una rivoluzione Copernicana. Il mondo, ancora una volta non sarà più lo stesso.

Oggi TripAdvisor è presente in 45 Paesi, ha 280 milioni di unique visitors al mese, ha 170 milioni di recensioni online per 4 milioni di attività recensite, ha 23 milioni di “foto genuine” dei viaggiatori, 100 nuovi post al minuto, 2800 nuovi argomenti di conversazione al giorno.

TripAdvisor è un’onda “anomala” che ha spazzato via tutte le certezze di chi lavora nel turismo.

Il mondo dal 2004 – anno di nascita ufficiale del web 2.0 –  è cambiato per sempre e questo vale per tutti, non solo per gli operatori turistici. Vale per  giornalisti, politici, grandi aziende e grandi brand, produttori cinematografici e discografici,  cantanti, governi e anche per gli ospedali…

La comunicazione 2.0, orizzontale, reticolare, da pari a pari ha modificato la comunicazione. Per sempre.

Oggi la comunicazione non è più a cascata, dall’alto verso il basso senza possibilità di interazione e di replica.
Con l’arrivo del web 2.0 fonte del messaggio e ricevente sono messi sullo stesso piano. Anzi, spesso il messaggio di risposta prodotto dal ricevente/consumatore assume più valore del messaggio originale.
Il potenziale consumatore tende infatti a riporre più fiducia nei messaggi creati e diffusi dai propri pari.
Per questo le recensioni di una struttura ricettiva ad opera di precedenti ospiti assume più rilevanza della descrizione ufficiale, perchè si tende a dare più fiducia a coloro che consideriamo (e che in effetti sono) sul nostro stesso livello.

Leggi tutto

Disintermediare le prenotazioni attraverso la gestione consapevole della reputazione online – II Workshop gratuito del 19 Novembre by dotFlorence Lab

dotflorencelab-19novNel marketing turistico, proprio per la promessa intrinseca di una travel experience futura e intangibile, il consiglio di chi ha già acquistato e vissuto quell’esperienza è stata da sempre determinante per orientare la scelta di una struttura o di una destinazione turistica.

Il passaggio dalla comunicazione orale alla comunicazione digitale ne ha amplificato la portata, rendendo il fenomeno dirompente, rivoluzionando di fatto la relazione fra offerta e domanda turistica.

Le review o recensioni online rappresentano una delle complessità più recenti per gli operatori della filiera lunga del turismo (albergatori, gestori B&B e appartamenti, ristoratori, guide turistiche, etc).

In relazione alle sfide poste dall’Online Reputation Management si registrano sostanzialmente 2 tipologie di operatori turistici:

1) Coloro che affrontano a viso aperto questa sfida utilizzando i nuovi strumenti 2.0 in modo (pro)attivo e con apertura, cogliendone quindi tutte le nuove opportunità

2) Coloro che guardano alle dinamiche della comunicazione peer 2 peer (orizzontale, 2.0, c2c) con diffidenza e frustazione subendone difatti gli effetti (positivi o negativi) senza porre in essere alcuna azione diretta

L’obiettivo della lezione del 19 Novembre 2014 @ Hotel Adriatico è proprio quello di infondere in coloro che lavorano nel mondo del turismo un senso di protagonismo positivo, ponendo l’accento sulle (moltissime!) azioni che possono essere implementate in pratica per riuscire a cavalcare l’onda (ineluttabile, irreversibile, travolgente) generata dalla Rivoluzione della comunicazione 2.0 che ha ormai (e per sempre!)  trasferito un grande potere ai Turisti Consumer (diventati nel frattempo AdProsumer come abbiamo visto nel primo laboratorio) conferendo loro un ruolo sempre più centrale nel marketing e nella comunicazione dell’offerta turistica e ricettiva.

E’ importante capire che oggi gli operatori turistici hanno finalmente la possibilità di ritornare all’azione, per ritrovare – anche nel mondo del web 2.0 quella centralità nella comunicazione  che ogni azienda merita.

Durante il 2° workshop analizzeremo il ruolo crescente degli strumenti a disposizione dei viaggiatori nell’epoca del web 2.0 e della mobile connectivity, approfondendo il tema dell’impatto delle recensioni online sulla comunicazione delle imprese della filiera turistica.

Allo stesso modo analizzeremo le modalità, l’approccio, le strategie che gli operatori turistici dovranno mettere in campo per poter avviare, gestire e mantenere un dialogo continuo con il proprio mercato di riferimento.

Leggi tutto