Gutenberg, Copernico, TripAdvisor. L'inevitabile, insostenibile leggerezza della recensione.

dotflorencelab-19novNel 1455 Gutenberg inventa in Germania la stampa a caratteri mobili. Il mondo non sarà più lo stesso.

Nel 1969 prende vita negli Stati Uniti Arpanet (l’embrione del futuro Internet gestito dal dipartimento della Difesa Americano).

Nel 1991 a Ginevra nasce il World Wide Web dove le singole pagine sono collegate alle altre attraverso gli hyperlink.

Nel 1993  il Cern di Ginevra rende libero l’accesso al World Wide Web per permettere a tutti di svilupparvi le proprie applicazioni.

Nel 2000 nasce TripAdvisor. La comunicazione turistica cambierà per sempre.

Nel 2004 nasce il Web 2.0. E’ una rivoluzione Copernicana. Il mondo, ancora una volta non sarà più lo stesso.

Oggi TripAdvisor è presente in 45 Paesi, ha 280 milioni di unique visitors al mese, ha 170 milioni di recensioni online per 4 milioni di attività recensite, ha 23 milioni di “foto genuine” dei viaggiatori, 100 nuovi post al minuto, 2800 nuovi argomenti di conversazione al giorno.

TripAdvisor è un’onda “anomala” che ha spazzato via tutte le certezze di chi lavora nel turismo.

Il mondo dal 2004 – anno di nascita ufficiale del web 2.0 –  è cambiato per sempre e questo vale per tutti, non solo per gli operatori turistici. Vale per  giornalisti, politici, grandi aziende e grandi brand, produttori cinematografici e discografici,  cantanti, governi e anche per gli ospedali…

La comunicazione 2.0, orizzontale, reticolare, da pari a pari ha modificato la comunicazione. Per sempre.

Oggi la comunicazione non è più a cascata, dall’alto verso il basso senza possibilità di interazione e di replica.
Con l’arrivo del web 2.0 fonte del messaggio e ricevente sono messi sullo stesso piano. Anzi, spesso il messaggio di risposta prodotto dal ricevente/consumatore assume più valore del messaggio originale.
Il potenziale consumatore tende infatti a riporre più fiducia nei messaggi creati e diffusi dai propri pari.
Per questo le recensioni di una struttura ricettiva ad opera di precedenti ospiti assume più rilevanza della descrizione ufficiale, perchè si tende a dare più fiducia a coloro che consideriamo (e che in effetti sono) sul nostro stesso livello.

Leggi tutto

Florence Tatoo Convention 2013 – nuovo fighissimo video by studentsVille.it!

Whitney Richelle e il mitico stagista Cheney (che ci mancherà moltissimo…specialmente alle ragazze della Silicon Villa!) hanno realizzato un bel video della Florence Tatoo Convention 2013….

Un video divertente ma anche informativo su questa kermesse internazionale che ogni anno attira alla Fortezza migliaia di visitatori e di espositori da tutto il pianeta.

Ma non dilunghiamoci con le presentazioni…godetevi l’ultimo video della studentsVille.it Production:

>> Scopri tutti i video by studentsVille.it

 (Articolo by Marco de la Pierre)

Documentario francese su giornalismo e censura

au coeur de la censure :: al cuore della censuraOggi segnaliamo su questo blog un interessante documentario francese realizzato dagli studenti da l’Ecole  des metiers de l’information di Parigi.

Il documentario e’ stato realizzato per riflettere sull’importanza della liberta’ di informazione giornalistica (sui quotidiani, in televisione, in Internet) dopo che l’organizzazione internazionale  Reporters sans frontieres ha messo la Francia al 44esimo posto nel mondo nella classifica del livello di liberta’ d’espressione (poco sopra l’Italia…).

Leggi tutto

Usa, film di nicchia in crisi? Il futuro è sul web

Video On Demand Blog DotflorenceArticolo tratto da: “Il Fatto Quotidiano

New York: Per le pellicole indipendenti, spesso escluse dalla grande distribuzione, l’unica via d’uscita negli Stati Uniti è rappresentata dal “video on demand“. Grazie a connessioni sempre più veloci, si potranno scaricare le immagini da Internet e quindi trasmetterle direttamente sullo schermo del nostro televisore. La profezia di Chris Anderson illustrata nel suo celebre libro “La coda lunga” si sta dunque concretizzando ed è ormai una realtà della moderna economia delle reti.

Niente più dvd e sale cinematografiche, dunque.Il futuro dei film – in particolare di quelli indipendenti, cui è spesso preclusa la grande distribuzione – si chiama video on demand. Le pellicole, grazie alle connessioni sempre più veloci, possono essere scaricate da Internet, e quindi trasmesse direttamente sul televisore, grazie all’ennesimo scatolotto che affiancherà (e magari rimpiazzerà) lettore dvd e ricevitore satellitare.

Leggi tutto

New Media e Cultura Convergente

‘IL MEZZO E’ IL MESSAGGIO’

Marshall McLuhan afferma che è importante studiare i media non tanto in base ai contenuti che veicolano, ma in base ai criteri strutturali con cui organizzano la comunicazione. Questo pensiero è notoriamente sintetizzato con la frase “il medium è il messaggio”.
L’espressione “il mezzo è il messaggio” ci dice perciò che è proprio la particolare struttura comunicativa di ogni medium che lo rende non neutrale, perché essa suscita negli utenti-spettatori determinati comportamenti e modi di pensare e porta alla formazione di una certa forma mentis.

Nel  libro Galassia Gutenberg McLuhan sottolinea per la prima volta l’importanza dei mass media nella storia umana; in particolare analizza gli effetti della stampa a caratteri mobili sulla storia della cultura occidentale.

Nel libro McLuhan illustra come con l’avvento della stampa a caratteri mobili si compia definitivamente il passaggio dalla cultura orale alla cultura alfabetica. Se nella cultura orale la parola è una forza viva, risonante, attiva e naturale, nella cultura alfabetica la parola diventa un significato mentale, legato al passato.

Con l‘invenzione di Gutenberg queste caratteristiche della cultura alfabetica si accentuano e si amplificano: tutta l’esperienza si riduce ad un solo senso, cioè la vista. La stampa è la tecnologia dell’individualismo, del nazionalismo, della quantificazione, della meccanizzazione, dell’omogeneizzazione, della razionalita’,  insomma è la tecnologia che ha reso possibile l’avvento dell’era moderna.

Leggi tutto